Milan-Genoa, Montella: “Rosso a Bonucci esagerato”. Juric: “Potevamo fare di più”

MILAN-GENOA, MONTELLA – Il Milan non va oltre lo 0-0 casalingo contro il Genoa. Dopo tre sconfitte consecutive i rossoneri conquistano un punto, ma la prestazione è stata sottolineata dai fischi del pubblico di “San Siro”. Protagonista negativo di giornata sicuramente Leonardo Bonucci, che si è fatto espellere nel primo tempo per una gomitata rifilata a Rosi.

LE DICHIARAZIONI DI MONTELLA

Vincenzo Montella, intervenuto nel post partita ai microfoni di MedisaetPremium, commenta il difficilissimo momento della sua squadra: “E’ un momento particolare di risultati. Io credo che nelle ultime tre di campionato sia successo un po’ di tutto. La squadra c’è stata anche in dieci, ogni giocatore ha dato ogni briciolo di energia. E’ un momento che ci va così ma questo ci ha unito ancora di più perchè ho visto uno spirito importante con cui i risultati arriveranno”. L’allenatore del Milan commenta poi anche la sanzione rifilata a Bonucci: “Lui è rimasto sorpreso sia dall’episodio sia a rivederlo. Non c’è un’immagine chiara, chi fa calcio lo sa che quando sei marcato in area cerchi di liberarti. Lui non vede mai l’avversario, dispiace perchè sta succedendo qualsiasi cosa e sta mettendo a prova la nostra tenuta mentale. Il VAR aiuta ma penso stia diventando una valutazione televisiva e non di campo”.

LE DICHIARAZIONI DI JURIC

Soddisfatto a metà il tecnico del Genoa Ivan Juric. Nonostante la superiorià numerica i rossoblu non sono andati oltre al pari. Il tecnico in conferenza stampa ha parlato prima della situazione del Milan: “Ho visto una squadra tonica, l’espulsione di Bonucci li ha messi in difficoltà. Il Milan non è allo sbando, do’ tutto il mio appoggio a Montella. Abbiamo conquistato un buoin punto, ma potevamo fare ancora meglio. Alcuni dei miei hanno sbagliato molto oggi”. La prossima sfida di campionato sarà contro il Napoli capolista, Juric chiede maggiore attenzione: “Loro hanno grandissime qualità. Pensiamo partita dopo partita, e dovremo stare molto attenti”.