Lazio, Lotito: “Atti che condanniamo e che ci danneggiano”

Lazio“Domani a mezzogiorno il presidente Lotito, con una delegazione della squadra, porterà una corona di fiori di fronte alla sinagoga”. L’intento è quello di esprimere la più ferma condanna contro gli adesivi antisemiti affissi in Curva Sud. Lo annuncia Arturo Diaconale, responsabile comunicazione dei biancocelesti, che ha ipotizzato che in Bologna-Lazio, i giocatori possano entrare in campo con l’immagine di Anna Frank sulla maglietta.

UNA DELEGAZIONE DELLA LAZIO IN SINAGOGA

“Non so se è tecnicamente possibile, ritengo si debba chiedere un permesso ma io credo che manifestare la propria condanna sia assolutamente necessario. La Lazio mantiene questa posizione da sempre e si sente danneggiata da comportamenti che sono o sconsiderati o peggio”. Diaconale inoltre ha spiegato. “La reazione della società è di condanna di ogni forma di razzismo, condanna che la Lazio ha sempre espresso in passato e ribadisce oggi di fronte a questa manifestazione”. Diaconale ha poi sottolineato. “Queste forme di deplorevole antisemitismo sono state compiute all’interno di un’iniziativa motivata proprio con la condanna del razzismo”.

CHIAREZZA SULL’ACCADUTO

“L’intera curva si è comportata correttamente, confermando lo spirito dell’iniziativa”. “Si tratta di un atto di pochi sconsiderati o peggio di qualcuno che ha l’interesse di danneggiare la squadra”. “Pretendiamo immediata chiarezza su chi sono i responsabili, che provocano innanzitutto un danno alla società e ai tifosi”.