Juventus, Agnelli agli azionisti: “Nessuno come noi. Grazie Allegri e Marotta”

processo juventus-mafiaJUVENTUS, AGNELLI AGLI AZIONISTI – Giornata di assemblea degli azionisti per la Juventus. Domani la sfida di campionato contro la Spal, ma prima c’è da tracciare un bilancio degli obiettivi raggiunti fin qui dal club bianconero. A iniziare la discussione, come di consueto, il presidente bianconero Andrea Agnelli.

IL PRESIDENTE ELOGIA ALLEGRI

Il numero uno della Juventus inizia con parole motivazionali nei confronti della squadra: “Come società, squadra e componente tecnica siamo estremamente orgogliosi. Mai nessuno nella storia del calcio ha vinto sei scudetti di fila. Ora ci deve essere qualcosa oltre la leggenda. La sfida che ci proponiamo è quella di confermarci sia in Italia che in Europa“.
Agnelli poi continua con un elogio di Max Allegri, che sta confermando quanto di buono fatto negli anni passati: “Allegri ha portato avanti con la sua caparbietà un lavoro che per altri sembrava terminato. Il nostro focus sarà sempre legato al campo. Per avere successo dentro il terreno di gioco è importante anche il lavoro che viene svolto al di fuori. Il nuovo logo, per esempio, è stato coniato per lanciarci in una nuova dimensione“.

I RINGRAZIAMENTI AI SENATORI E ALLA DIRIGENZA

Un ringraziamento viene poi rivolto ai ‘senatori’ e alla dirigenza bianconera: “Un ringraziamento speciale va ai sei giocatori che hanno vinto i sei Scudetti consecutivi: capitan Buffon, Chiellini, Barzagli, Lichtsteiner, Marchisio, Bonucci. Per cinque di loro la sfida continua. Ringrazio molto l’amministratore delegato Marotta, il vicepresidente Nedved, Fabio Paratici e Federico Cherubini“.

Si parla infine di cifre: “Il fatturato, escludendo i trasferimenti, ammonta a 411,5 milioni, con un utile di 42,6 milioni. Il piano industriale che verrà completato nei prossimi mesi ci potrà dire che dimensione potremo avere nel panorama internazionale, il nostro obiettivo è quello di redigerne uno che possa arrivare fino al 2024.