AEK Atene-Milan, Montella: “Sono convinto che possiamo cambiare marcia”

crotone-milan, montella ambiziosoAEK ATENE-MILAN, MONTELLA – Il Milan è atteso domani dalla trasferta in Europa League contro l’Aek Atene. C’è sicuramente voglia di riscatto per i rossoneri dopo la sconfitta in campionato contro la Juventus. La squadra di Montella ha la possibilità di conquistare con un turno di anticipo la qualificazione ai sedicesimi di finale della competizione.

MONTELLA NON E’ PREOCCUPATO

Per questo il tecnico rossonero, intervistato da SkySport, non si dice preoccupato: “Siamo in ritardo sul nostro cammino, si intravede l’idea di calcio ma non si intravedono i risultati. Spero che nuovamente provando a giocare bene si possa avere facilità di vittoria. Sono particolarmente sereno, non sono incosciente. Conosco le dinamiche del calcio e non sono preoccupato perchè lavoro e sto pensando a come migliorare le cose per il bene del Milan“. Con tutta probabilità domani ci sarà qualche cambio nella formazione iniziale: “E’ la sesta partita consecutiva che giochiamo ogni tre giorni, è inevitabile la turnazione. Credo di avere una rosa all’altezza, anche se per molti questa è la mia ultima spiaggia. All’andata l’avversario si è mostrato di ottimo livello, una vittoria ci permetterebbe la qualificazione con un turno di anticipo e di concentrarci sul campionato visto che abbiamo intenzione di risalire“.

FOCUS SUGLI AVVERSARI

Montella è poi interventuo in conferenza stampa, parlando di Riccardo Montolivo: “Per un allenatore è un piacere avere giocatori come Riccardo che hanno voglia di giocare. La verità è che è stato infortunato e quindi è pronto solo da 3-4 partite. Ora sicuramente sarà impiegato di più, è normale che un giocatore sia insoddisfatto quando gioca poco”. C’è comunque un avversario da affrontare domani, e l‘AEK Atene non è squadra semplice da incontrare, specialmente in trasferta: “L’AEK sta facendo un ottimo girone, è una squadra svelta e dinamica. Noi vogliamo consolidare il 1° posto in classifica che potrebbe dacci piccoli vantaggi nel sorteggio, ma troveremo un’ottima squadra e sarà una partita difficile. Il loro allenatore ci vede dormienti? Mi auguro che succeda a loro domani di dormire (ride, ndr)”.