Playoff Russia 2018, Irlanda del Nord su tutte le furie: “Peggio della mano di Henry nel 2009”

PLAYOFF RUSSIA 2018, IRLANDA DEL NORD SU TUTTE LE FURIE – L’Irlanda del Nord ha perso l’andata del playoff per Russia 2018 contro la Svizzera. A decidere il match un rigore contestatissimo siglato dal milanista Ricardo Rodriguez. La decisione del direttore di gara è stata subito molto criticata da parte degli irlandesi.

ERRORE CLAMOROSO DEL DIRETTORE DI GARA

L’arbitro aveva infatti ravvisato un fallo di mani, che le riprese televisive hanno evidenziato essere totalmente inesistente. La conclusione ravvicinata dell’elvetico Xerdan Shaqiri ha infatti colpito sulla spalla Cory Evans, mentre l’arbitro ha visto un contatto con la mano decretando poi la massima punizione e il cartellino giallo per il difensore irlandese. Johhny Evans, difensore dei verdi irlandesi e fratello di Corry ha sentenziato così nel post-partita: “Questo rigore è peggio della mano di Henry contro la Francia nel 2009“. Ricordiamo tutti il famoso fallo di mano che permise alla Francia di accedere al Mondiale in Sudafrica nel 2010.

LA FIFA VOLEVA L’UTILIZZO DEL VAR

I giornali irlandesi usciti quest’oggi hanno rincarato la dose, con il Belfast Telegraph che ha definito “sconcertante” la direzione di gara. La situazione verificatasi a Belfast dimostra come ci sia ormai sempre più bisogno del VAR: la FIFA aveva per altro invitato la UEFA ad utilizzare lo strumento tecnologico proprio in occasione di questi playoff. La federazione europea pero’ non ha ritenuto fosse il momento giusto per utilizzare il VAR. L’UEFA continua a sostenere che “gli errori fanno parte del gioco”, ma l’errore di ieri è stato veramente grossolano e puo’ essere decisivo per l’accesso di una delle due nazionali al Mondiale russo.