Usa, il portiere della Nazionale femminile accusa Blatter: “Mi ha molestato”

USA, IL PORTIERE DELLA NAZIONALE FEMMINILE ACCUSA BLATTER – Non si accenna a placare l’eco degli scandali sessuali legati a personaggi dello spettacolo e dello sport. Oggi tocca a Joseph Blatter, ex numero uno della FIFA. L’accusa arriva dal portiere della Nazionale femminile degli Stati Uniti Hope Solo.

L’EPISODIO AVVENNE NEL 2013

In un’intervista concessa al giornale portoghese Expresso Hope Solo ha confermato di essere stata molestata sessualmente da Blatter in occasione della cerimonia della consegna del Pallone d’Oro FIFA nel gennaio 2013: “Io stavo per salire sul palco in occasione della cerimonia di consegna del Pallone d’Oro Fifa, per consegnare il premio alla mia compagna Abby Wambach che aveva vinto la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Londra, quando Blatter mi ha palpato il sedere. Sul momento non ci ho pensato perché ho dovuto festeggiare la mia compagna ma il gesto non è stato elegante”.

LA RISPOSTA DI BLATTER

L’ex presidente della FIFA, venuto a sapere di queste dichiarazioni, ha voluto rispondere così al The Guardian: “E’ una dichiarazione ridicola”.
Hope Solo puo’ essere considerata una vera e propria leggenda del calcio femminile statunitense: la sua avventura si è conclusa alle Olimpiadi di Rio, quando gli States furono eliminati dalla Svezia. Il portiere in quell’occasione accusò le proprie compagne di squadra per la loro tattica quasi esclusivamente difensiva. Dopo questo sfogo fu sospesa dalla Nazionale, e non vi ha fatto più ritorno.