Italia, De Laurentiis attacca: “Tavecchio è il responsabile della disfatta”

napoli, ghoulamITALIA, DICHIARAZIONI DE LAURENTIIS- Ieri sera, davanti ad un San Siro pienissimo, l’Italia non è riuscita a battere la Svezia e quindi non ha raggiunto la qualificazione al prossimo Mondiale di Russia. Così come nel lontano 1958, gli azzurri non parteciperanno alla manifestazione sportiva più importante del mondo. La giornata odierna è stata molto dura: tutti si sono espressi sulla debacle della Nazionale e i tifosi, gli addetti ai lavori e personaggi importanti hanno puntato il dito contro i presunti colpevoli. Non poteva mancare il commento di uno dei presidenti più vulcanici del campionato italiano, Aurelio De Laurentiis. Il patron del Napoli, come al solito, non è mai banale nelle sue dichiarazioni. Il presidente del club partenopeo, a Sky Sport, ha espresso il suo parere: “La Nazionale si commenta da sola”.

I COLPEVOLI SECONDO DE LAURENTIIS

Adl ha puntato il dito contro i colpevoli: “Tavecchio è il grande responsabile di questa disfatta. Ha mantenuto un bravo allenatore che io avevo esonerato dopo tre mesi in Serie C. Se uno gioca con il 4-2-4 non può mai schierare Insigne che gioca nel 4-3-3. Utilizzando i gioielli fuori ruolo fai solo un danno, perché a livello internazionale non appaiono come dovrebbero. Se fossi Tavecchio, la prima cosa che farei sarebbe quella di dimettermiu. Ma dovrebbe dimettersi anche Uva e il CONI, perché non si può passare da Conte a Ventura senza battere ciglio”