Juventus-Crotone, Allegri: “Importante restare attaccati alla vetta”. Nicola: “Difficile reggere 90 minuti”

juventus-crotone, allegri JUVENTUS-CROTONE, ALLEGRI: “IMPORTANTE RESTARE ATTACCATI ALLA VETTA” – Nel post-partita contro il Crotone, il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri si dimostra soddisfatto per la vittoria e per non aver subito gol: “Stasera era importante vincere, rimanere attaccati perché davanti stanno viaggiando moltissimo e soprattutto non prendere gol, che è una cosa che ti aiuta ad avere fiducia”. L’allenatore toscano guarda già alla partita di venerdì prossimo contro il Napoli: “Le grandi sfide si decidono sugli episodi, servirà grande attenzione ed essere bravi a sfruttare le occasioni. Vediamo se recupera Chiellini, devo ancora decidere. Deciderò sicuramente giovedì. Contro il Napoli sono sempre partite bloccate, poi magari venerdì non succederà”. Allegri si sofferma poi sul primo gol di De Sciglio in Serie A: “Non gli ho detto niente. Mattia è un giocatore che si è perso per qualche anno, deve tirare fuori quello che ha dentro”.

LE PAROLE DI NICOLA A PREMIUM SPORT

Il tecnico del Crotone Davide Nicola non ha rimpianti nella sconfitta dei calabresi contro la Juventus. Queste le sue parole: “Le partite durano due tempi e giocare con questa attenzione per novanta minuti non è mai facile. Abbiamo sempre affrontato la Juve in modo diverso, ma oggi non siamo ripartiti con lucidità ma siamo orgogliosi perché abbiamo fatto il massimo. Gare come queste servono per capire che serve lottare sempre con grande organizzazione. No, per una realtà come la nostra si riparte sempre da zero e l’obiettivo è sempre difficile. Operiamo con scelte gratificanti che, però, necessitano di tempo per svilupparsi. Siamo contenti di aver fatto già punti importanti”.