Milan, UFFICIALE: la UEFA dice no al Voluntary Agreement

MilanMILAN, UFFICIALE LA UEFA – Doccia gelata per il Milan. L’UEFA ha respinto infatti la richiesta di Voluntary Agreement previsto dal regolamento del Financial Fair Play (FFP). E’ la stessa UEFA ad ufficializzare la decisione tramite una nota ufficiale, diramata pochi minuti fa.

LA NOTA DELL’UEFA

“La Camera Investigativa dell’indipendente Organo di Controllo Finanziario dei Club UEFA ha analizzato la richiesta presentata dall’AC Milan per quanto riguarda il voluntary agreement previsto dal regolamento del Financial Fair Play (FFP) – si legge – Dopo un attento esame di tutta la documentazione presentata e delle spiegazioni fornite, la Camera ha deciso di non concludere il voluntary agreement con l’AC Milan. In particolare, la Camera ha considerato che, ad oggi, ci sono ancora delle incertezze per quanto riguarda il rifinanziamento del debito che deve essere rimborsato a ottobre 2018 e le garanzie finanziarie fornite dai maggiori azionisti. L’AC Milan continuerà ad essere soggetto all’attuale monitoraggio e la situazione verrà valutata di nuovo nei primi mesi del 2018″.

SITUAZIONE DA MONITORARE ANCORA

Nulla da fare dunque per il Milan, primo club a fare richiesta del Voluntary Agreement. Tale novità è stata introdotta dall’UEFA per i club che hanno nuovi azionisti di maggioranza. Il Milan aveva proposto un dossier di 150 pagine all’UEFA per un’apertura di credito. Il club rossonero dunque avrà ancora addosso gli occhi della vigilanza UEFA. Non saranno permesse dunque spese folli nei prossimi mesi.