Inter, mercato gennaio: un rinforzo per ogni reparto. Sprint su Pastore

INTER, MERCATO GENNAIO – Il Natale dell’Inter non sarà dei più tranquilli, dopo le recenti due sconfitte consecutive contro Udinese e Sassuolo. Ci sarà pero’ la possibilità di rifarsi subito giorno 27 nel derby contro il Milan, e poi la sfida decisiva in ottica Champions contro la Lazio. Si pensa dunque principalmente al campo, ma si avvicina anche il mercato di gennaio. Luciano Spalletti, allenatore nerazzurro, ha già fatto presente a Suning che servono dei rinforzi per cercare di migliorare la rosa e raggiungere dunque l’obiettivo del piazzamento europeo.

IL SOGNO RIMANE PASTORE

I nerazzurri dunque starebbero studiando un piano che prevederebbe un rinforzo per ogni settore del campo. Il sogno rimane Javier Pastore. L’argentino ha fatto intendere di voler abbandonare il PSG, dove negli ultimi tempi ha avuto poco spazio. Il problema rimane Al-Khelaifi che ha fatto chiaramente intendere che non ci saranno sconti sul prezzo del cartellino. E l’Inter deve necessariamente autofinanziarsi, tramite una cessione eccellente. I candidati sarebbero Joao Mario e Brozovic, ma devono arrivare le offerte giuste, altrimenti non se ne farà nulla. L’alternativa potrebbe essere rappresentata da Henrik Mkhitaryan: anche questa pero’ potrebbe essere un’operazione difficile, in quanto il Manchester United non vuole liberarlo in prestito dopo averci puntato moltissimo in estate.

L’INTER MONITORA DE VRIJ PER LA DIFESA

A centrocampo continua a tenere banco il nome di Ramires, di proprietà dello Jiangsu Suning. Paradossalmente è proprio il club cinese a voler fare resistenza, in quanto il calciatore viene ritenuto utile per il raggiunimento del titolo cinese. In ottica difesa invece potrebbe arrivare un bel colpo, quello di Stephan De Vrij dalla Lazio. Il difensore olandese non ha ancora firmato il rinnovo di contratto coi biancocelesti e pare intenzionato a non prolungarlo. L’Inter ha già fatto la sua proposta, adesso tocca solo a Suning dare l’ok definitivo per la conclusione positiva della trattativa.