Chiellini immobile, Cavani zombie: i Flop dell’ottava di Serie A

1) Alberto Fontana: Il portiere del Novara, omonimo del pari ruolo ex di Palermo e Torino, si dimostra non all’altezza di sostituire il titolare Ujkani, vittima della rottura del setto nasale e della perdita di quattro denti settimana scorsa.
2) Luca Antonini: L’ultimo tocco sarà stato anche di Grossmuller, ma il gol lo ha praticamente fatto lui, in collaborazione con Abbiati. Salvato da Boateng e dall’orgoglio dell’attacco rossonero.
3) Nicolò Cherubin: Non sufficiente la prova del giovane difensore del Bologna, che soffre le iniziative di Hernanes e Cissé, mettendo in difficoltà i compagni.
4) Giorgio Chiellini: Si perde la marcatura in entrambi i gol, è l’uomo in meno della difesa bianconera, periodo di crisi per il difensore della Nazionale.
5) Marc Van Bommel: Ditegli di passare la palla agli avversari, che sicuramente farà il contrario.
6) Marco Rigoni: Lo spirito del Novara che batteva l’Inter e che guadagnava notorietà anche nella massima categoria si spegne con il suo capitano.
7) Francesco Modesto: Non sufficiente la prova offerta contro l’Atalanta, un passo indietro rispetto all’impresa del San Paolo.
8) Marco Ambrosini: Assente al Via Del Mare, sostituito alla fine del primo tempo per Robinho.
9) Edinson Cavani: Seconda apparizione di fila tra i nostri flop, e probabilmente così sarà finché Mazzarri non lo farà riposare, ancora non al cento per cento per l’infortunio rimediato col Villareal.
10) Robert Acquafresca: Porta in vantaggio la Lazio, peccato che giochi nel Bologna. Sfortunato, ma mai incisivo per la sua squadra.
11) Alberto Paloschi: Aria di derby per lui, scuola Milan, a San Siro contro l’Inter, ma è come non sceso in campo.