Real Madrid, Icardi è il sogno dei blancos: scambio con Modric?

Psv Eindhoven-Inter
Mauro Icardi, attaccante dell’Inter

REAL MADRID ICARDI – Importanti aggiornamenti arrivano dall’ambiente neroazzurro. L’Inter starebbe spingendo per il rinnovo di Mauro Icardi.

Le voci insistenti dalla Spagna, di un concreto interessamento del Real Madrid per il giocatore, hanno convinto la dirigenza neroazzurra ad accellerare i tempi per non rischiare di perdere il fuoriclasse argentino. Sul quotidiano QS si parla di un’offerta monstre di 200 milioni per convincere l’Inter a lasciar partire l’argentino, ma, almeno per il momento, la dirigenza neroazzurra non ne vuole sapere.

leggi anche —> Infortunio Hamsik, ecco quando rientrerà

Real Madrid, Icardi è il primo obiettivo, ma l’Inter offre il rinnovo

La volontà di Icardi è quella di restare, ma vuole essere considerato dal club un vero top player e quindi si aspetta un rinnovo importante con cifre ritoccate, di tanto, verso l’alto. Attualmente guadagna solo 4,5 milioni di euro e l’assalto di Florentino Perez può rappresentare l’occasione per chiedere l’aumento. Toccherà all’Inter accontentarlo e respingere l’offensiva Real.

Come andrà a finire? Sarà difficile difendersi dalla potenza economica del Real Madrid. Tutti conosciamo le enormi possibilità economiche di cui dispone il club della capitale spagnola, ma in questo caso conterà molto la volontà del giocatore. La proposta dell’Inter, riguardo il contratto, sarà certamente più bassa di quella che offriranno i blancos, conterà solamente l’amore per la maglia del numero 9. Bisognerà però prima continuare una stagione iniziata con la delusione per l’eliminazione in Champions, Mauro Icardi è il capitano e tassello fondamentale dei neroazzurri, se decidesse di andare via sarebbe davvero una grave perdita per l’Inter e per il campionato italiano.

Oltretutto questi sono giorni molto delicati riguardo la vicenda “Icardi”. L’attaccante argentino è al centro delle attenzioni dei media e sembra essere nervoso sulla vicenda rinnovo.

leggi anche —> Modric, l’Inter ci prova