Roma, Totti pensa all’addio (potrei andare via) poi ritratta:”Sono stato frainteso, a Roma per sempre!”


Prima l’esclusione, da lui però non ancora accettata pienamente, dal progetto di Luis Enrique che lo ha portato ai margini della squadra giallorossa, poi gli insulti dei suoi stessi tifosi che lo hanno criticato dopo il rigore sbagliato con la Roma. Troppa pressione intorno a lui, i gol che tardano ad arrivare (ancora 0 gol, non accadeva dal ’93): sono questi i principali motivi che hanno portato Francesco Totti, capitano della Roma, a confessare ai microfoni di Sky i pensieri di un probabile addio:”Ho pensato di andare via, soprattutto ultimamente. Se il problema per alcuni tifosi della Roma sono io, continuerò a pensarci. Non riguarda allenatore e società, è che mi dispiace sentire i commenti di alcuni tifosi“.
In poche ore l’intero mondo del calcio, da sempre riconoscente verso coloro che a questo sport dato un valore aggiunto, si è stretto intorno a Francesco Totti: numerosi i messaggi, anche da parti di VIP, che sono giunti al capitano della squadra capitolina. E’ forse per questo che, dopo poche ore dall’intervista, Totti, rincuorato dall’affetto ricevuto, ha deciso di ritrattare le dichiarazioni rilasciate poche ore prima:””Le mie parole sono state interpretate male forse. Mi hanno insultato ma tranquilli, resto a Roma per sempre“. Un chiarimento che, almeno per ora, è servito a calmare le acque. Ma non i cattivi pensieri del giocatore…