Il cielo è azzurro sopra Manchester!

La gioia, poi la paura, fortissima, e poi, ma solo all’ultimo, la gloria: questo è stata l’ultima giornata di Premier League per il Manchester City. I citizens, dopo 44 anni, hanno potuto finalmente riabbracciare il titolo inglese, che gli mancava da decisamente troppo tempo. Mancini è riuscito a far rinascere questa squadra, portandola a vincere la FA Cup l’anno scorso e ora donandole il massimo alloro nazionale. La partita non è stata delle più facili: ai citizens era contrapposto il QPR, in lotta per non retrocedere, che ha decisamente onorato la partita. Il City è andato subito avanti con Zabaleta, poi però, all’inizio del secondo tempo ha pareggiato i conti Dijbrill Cissè. L’espulsione di Burton, centrocampista dei londinesi, faceva ben presagire, ma poi è arrivato il sorpasso di Mackie; e intanto, lo United stava vincendo, grazie ad un gol di Rooney, per 1-0 a Sunderland. Ma proprio quando è finita la partita dello Stadium of Lights, con il successo dei red devils, è arrivato il pareggio degli sky blues con Dzeko; e poi, all’ultimo secondo, davvero in extremis, Aguero ha trovato il gol che ha fatto esplodere lo stadio. E al triplice fischio, la parte azzurra di Manchester ha potuto urlare: CITY ARE CHAMPIONS!

Nelle altre partite, l’Arsenal ha vinto per 3-2 in casa del West Bromwich, confermando il terzo posto, così come il Tottenham, che, battendo per 2-0 il Fulham, si è preso il quarto posto, tornando in Champions dopo due anni, sebbene partendo dai preliminari. Il Newcastle ha perso per 3-1 con l’Everton a Goodison Park, prendendosi comunque il quinto posto, che gli garantirà la fase a gironi di Europa League nel caso che il Chelsea, che ha chiuso con il sesto posto nonostante la vittoria per 2-1 sul Blackburn, non vinca la finale di Champions; in caso contrario, i blues andranno ai gironi poichè hanno vinto la FA Cup. Il Liverpool ha perso la sua ultima gara stagionale, cadendo per 1-0 con lo Swansea City ma si prende comunque l’accesso all’Europa League grazie alla vittoria della League Cup. Il Bolton, se avesse battuto lo Stoke City, con la sconfitta del QPR sarebbe rimasto in Premier; ma ha invece pareggiato per 2-2, e pertanto è retrocesso. Infine, vittorie per il Norwich City (2-0 sull’Aston Villa) e Wigan Athletic (3-2 sul Wolverhampton).