Mandorlini out, Varese in finale: Tachtsidis chiama, Terlizzi risponde

Finiscono i sogni del Verona, l’inseguimento alla Serie A viene fermato dal Varese al Bentegodi. Termina uno a uno la sfida, una vera e propria battaglia senza esclusione di colpi. Gomez al 10′ fa le prove generali del vantaggio sventato da Bressan, che viene superato dopo dieci minuti da Tachtsidis: il greco scuola Genoa sfrutta al meglio un’ottima punizione di Halfredsson e di testa insacca. Il resto della gara vede l’estremo difensore scaligero Rafael diventare Superman, con una serie di parate miracolose sugli ospiti vogliosi di promozione. Nella ripresa Ferrari reclama un rigore per una spinta arrivata quando era davanti al portiere avversario, ci poteva stare. Due ulteriori prodezze di Rafael su Zecchin ma all’80’ cade la sua imbattibilità e la possibilità per il Verona di sperare ancora: il baluardo difensivo dei lombardi Terlizzi segna ancora e ammutolisce il Bentegodi. Il nervosismo è palpabile ed un’entrataccia di Ceccarelli gli procura una doccia anticipata. C’è tempo per un errore sotto misura del gioiellino De Luca. In virtù del due a zero casalingo dell’andata il Varese ottiene il pass per la finale dei playoff, e stasera conoscerà il nome della sua avversaria, dopo la sfida tra Sassuolo e Sampdoria al Braglia; gli uomini d Mandorlini escono dal campo tra gli applausi, dopo una stagione sorprendente.