Gastaldello si inventa attaccante e la Sampdoria gioisce. Varese battuto nell’andata della finale play off

 

E’ stata la partita di Daniele Gastaldello che, di fatto, ha aperto e chiuso la partita d’andata della finale play off. Un 3 a 2 che regala uno spicciolo in più di speranza alla Sampdoria di tornare dopo un solo anno nella massima serie. Ma il Varese ha combattuto da grande squadra quale è, recuperando per due volte lo svantaggio. Primo tempo interessante con la Sampdoria che preme sospinta dal suo pubblico. Varese sulla difensiva che non disdegna però qualche azione di rimessa.  La gara viene sbloccata da Gastaldello che sfrutta un errore di Camisa (sostituto dell’infortunato Terlizzi durante il riscaldamento) e di testa manda la sfera in fondo al sacco deviando un calcio d’angolo battuto da Renan. Ma il Varese non ci sta e tre minuti dopo pareggia con Rivas. Neto Pereira lo serve a centro area e l’esterno non ha difficoltà a mandare la palla in fondo al sacco battendo Romero con un preciso destro. Ospiti che prendono coraggio e vanno alla conclusione con Grillo e Troest mancando però il bersaglio grosso. Proprio il danese viene ammonito e, in quanto diffidato, salterà la partita di ritorno. Allo scadere della prima frazione Kurtic ha la palla buona ma Romero interviene deviandola. Quindi girandola di emozioni sui due fronti ma il punteggio non varia e dopo due minuti di recupero Sampdoria e Varese vanno al riposo sull’1 a 1.

Senza cambi riparte la ripresa con la Sampdoria che inizia all’assalto del fortino lombardo ed al 2′ torna in vantaggio con Nicola Pozzi che spedisce la sfera nel sacco con un tiro di destro da centro area, 2 a 1, esplode la curva blucerchiata. Ospiti costretti a scoprirsi alla ricerca del pareggio. Il Varese è squadra tosta ed al 10′ non si fa trovare impreparato De Luca. Cacciatore si trasforma in assist man ed il giocatore più tecnico della squadra non spreca con una grande conclusione che non permette a Romero di intervenire, 2 a 2. La partita perde un po’ in velocità, arrivano quindi i cambi nei due schieramenti. Latitano le occasioni. Ci prova Soriano ma la mira è sbagliata. Le due squadre hanno speso molto e non riescono a portarsi con assiduità dalle parti dei rispettivi portieri avversari. La serata però è tutta per Daniele Gastaldello che di testa al 36′, sull’angolo battuto da Renan, trova la porta regalando il nuovo vantaggio ai genovesi, 3 a 2.  I biancorossi ci provano subito con Nadarevic ma la mira non è precisa, palla sulla traversa. Cinque i minuti di recupero in cui non accade nulla. La serie A per la Sampdoria è ad un passo, basterà non perdere a Varese. Ai varesotti occorrerà invece la sola vittoria, con qualsiasi risultato per accedere al massimo campionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *