Esordio positivo ad Euro 2012 per l’Italia contro la Spagna. Un 1 a 1 che fa ben sperare per il futuro

 

Buona Italia per tre quarti di gara, un pochino di sofferenza nell’ultimo quarto d’ora ma alla fine la formazione di Prandelli tiene un 1 a 1 molto importante per il proseguo del torneo. Prandelli mette in scacco Del Bosque con una condotta di gara molto interessante. Alla fine però la sorpresa ce la fa la Spagna non inserendo alcuna punta nell’undici di partenza. Prandelli invece conferma la squadra che tutti già sapevano con De Rossi in difesa e Giaccherini all’esordio assoluto. A Danzica sono in maggioranza i tifosi spagnoli. Inizio con tanto tatticismo ed un possesso palla continuo da parte degli spagnoli che conquistano anche un angolo mal sfruttato però dagli iberici. Molto controllato Pirlo da parte avversaria con Xabi Alonso che lo pressa a tutto campo. Italia molto chiusa dietro che non lascia spazi. Pericoloso Silva in area azzurra all’8′ con De Rossi costretto ad intervenire in angolo. Poco dopo arriva la prima conclusione della sfida sempre col giocatore del Manchester City che però non centra il bersaglio grosso. Errore quindi di Balotelli che lancia il contropiede iberico con Silva che però calcia debolmente tra le braccia di Buffon. Al 13′ si vede Pirlo su punizione con Casillas che a terra ribatte la conclusione. Italia che sale bene, tenendo il campo senza problemi con il duo Pirlo-De Rossi pronti a dettare i tempi dell’azione.  Non perfetti invece gli interscambi in avanti tra Cassano e Balotelli. Il barese comunque al 23′ trova un bel diagonale dalla fascia destra del campo con palla però larga che termina a fondo campo.  Iniesta doppiamente pericoloso. Prima nel cross per Xavi con Chiellini che lo anticipa di testa in angolo, quindi, dalla battuta del corner con un potente rasoterra bloccato sul primo palo da Buffon. Sul fronte opposto destro centrale di Cassano con Iker Casillas che devia la sfera con qualche problema. Da fuori area ci prova Marchisio, bersaglio grosso centrato con il portiere iberico però che blocca. Primo giallo della sfida va a Balotelli per gioco scorretto. Al 43′ pericoloso Fabregas con una girata in area sulla quale Buffon interviene bene in calcio d’angolo. Un minuto dopo Iniesta all’interno dei sedici metri con un pallonetto alza di poco la palla sulla traversa. Grande coordinazione per lo spagnolo. Bellissima la ribattuta in casa Spagna di Casillas sul colpo di testa potente di Thiago Motta. E’ l’ultima azione di un primo tempo in cui gli Azzurri  hanno messo in scacco i Campioni del Mondo.

Ripresa che inizia senza cambi e con gli stessi 22 uomini della prima frazione di gara. Tatticamente non cambia nulla. Italia molto accorta e Spagna che trova difficoltà quando deve avanzare per la mancanza di spazi liberi. Fabregas si ricorda di saper tirare dai sedici metri, Buffon però è un ‘signor’ portiere  e devia la sfera coi pugni a terra. Sbaglia invece Xavi da fuori area, palla larga, il nostro portiere osserva. Spagna che cerca la porta pure con Iniesta ma il suo diagonale è largo e termina a fondo campo. Al 9′ Balotelli fa una grande cosa conquistando palla su Ramos ma poi si addormenta in area con il difensore spagnolo che lo recupera. E’ l’ultima azione per il giocatore del City che viene sostituito da Prandelli con Di Natale. Gara che si vivacizza notevolmente. Al 15′ Pirlo fa una delle sue magie in mezzo al campo, lancia Di Natale che entra in area e batte imparabilmente Casillas, 1 a 0 Italia. La replica spagnola è affidata a Iniesta che calcia da fuori, Buffon para a terra. Lo juventino però cade al 18′ con Fabregas che si inserisce perfettamente in mezzo all’area non dandogli scampo. Doppio cambio: Italia con Giovinco per Cassano e Spagna con Jesus Navas per David Silva. Ammonito Pep Reina (secondo portiere iberico) per proteste dalla panchina. Sulla fascia destra Giaccherini va in bambola contro un guizzante Navas. Pericolosa conclusione di Arbeloa con il collo, palla oltre il fondo. Entra quindi Torres per Fabregas. Proprio il neo entrato viene anticipato in area dall’uscita provvidenziale di Buffon. Occasionissima azzurra al 31′ con Giovinco che lancia Di Natale in area che però colpisce male da ottima posizione, palla a fondo campo con Casillas assolutamente battuto. Ammoniti quindi Chiellini prima e quindi Arbeloa e Torres tutti per gioco falloso. Fernando Torres non è il nino di qualche stagione fa e lo si vede al 40′ quando con un pallonetto manda la sfera sopra la traversa dopo una sgroppata di mezzo campo. Finale di sofferenza per l’Italia che è stanca e subisce l’iniziativa avversaria salvo creare una buona opportunità con Marchisio che però calcia debolmente tra le braccia di Casillas. Entra quindi Nocerino per Thiago Motta. Ammonito quindi Maggio per un fallo di gioco. Tre i minuti di recupero nei quali Xabi Alonso calcia da fuori, palla a fondo campo. E così la sfida si chiude sull’1 a 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *