Europei 2012 – Flop e Top 11 della prima giornata

La prima giornata della fase a gironi del campionato europeo è terminata e le 16 squadre hanno già stabilito dopo la prima partita cosa dovranno fare nelle successive per passare il turno o per uscire a testa alta. Molti campioni stanno sfruttando questa manifestazione per mettersi in mostra, mentre altri si sono messi in luce negativamente (ma lasciamo loro il beneficio del dubbio dato che non sempre si disputa un campionato europeo).

Cominciamo con la formazione dei peggiori giocatori di questa giornata:

1) Petr Chech (Repubblica Ceca): è fresco di vittoria della Champions League, tutti si aspettavano un super europeo e invece prende 4 palloni già alla prima gara.

2) Gregory Van der Wiel (Olanda): il difensore olandese è simbolo della sorpresa arancione nel trovarsi un avversario troppo sottovalutato come la Danimarca.

3) Tomas Sivok (Repubblica Ceca): di certo non eccellente la sua gara: giocando al meglio di certo la sua nazionale non ne avrebbe di sicuro prese 4.

4) Roman Hubnik (Repubblica Ceca): stesso ragionamento del suo compagno di squadra: i centrali cechi sembrano spiazzati.

5) Stephen Ward (Irlanda): tra i compagni di reparto irlandesi è parso colui che ha regalato troppo.

6) Emanuele Giaccherini (Italia): se la Spagna temeva il centrocampo italiano per la presenza di pirlo sarà stata grata di avervi trovato anche Giaccherini.

7) Alexandre Oxlade-Chamberlain (Inghilterra): la sua scarsa prestazione è da giustificare se si pensa che alla sua età generalmente i giocatori militano nelle giovanili e non in un campionato europeo con di fronte la Francia.

8) Keith Andrews (Irlanda): il centrocampo irlandese ha sprecato un pò troppo ma Andrews si è distinto in peggio.

9) Giorgios Karagounis (Grecia): certo non la migliore delle prestazioni per l’ex interista.

10) Mario Balotelli (Italia): qualche mese fa sembrava che la nazionale italiana potesse “balotellizzarsi”, ma se il modello è il Mario visto contro le Furie Rosse è un bene che non l’abbia fatto.

11) Robbie Keane (Irlanda): la formazione del Trap sarebbe da rivedere con almeno un cambio per ruolo: in attacco è meglio non utilizzare un Keane al di sotto delle aspettative.

Dopo la Flop 11, ecco la Top 11 dei migliori giocatori della prima giornata della fase a gironi degli europei 2012:

1) Manuel Neuer (Germania): se il miglior attacco è la difesa, la Germania può puntare molto in alto con un Neuer così.

2) Ivan Strinic (Croazia): la dilagante vittoria croata passa anche dalla sua ottima gara.

3) Daniele De Rossi (Italia): una delle rivelazioni della stagione: De Rossi sembra avere fatto suo il ruolo di centrale difensivo.

4) Simon Poulsen (Danimarca): il difensore è fulcro di questa Danimarca che punta a diventare la sorpresa del torneo.

5) Igor Denisov (Russia): strepitoso, uno dei migliori in campo nella formazione russa.

6) David Silva (Spagna): le Furie Rosse hanno iniziato i loro europei un pò sottotono ma con qualche eccezione: Silva è una di quelle.

7) Dimitris Salpigidis (Grecia): il migliore in campo fra i greci: con lui in campo gli ellenici possono anche puntare al passaggio del turno.

8) Alan Dzagoev (Russia): prima doppietta di questi europei, momentanea testa della classifica marcatori: l’attaccante russo sembra non volersi accontentare di poco.

9) Samir Nasri (Francia): l’attaccante giusto che serviva alla Francia, ottimo candidato al titolo di capocannoniere.

10) Robert Lewandowski (Polonia): è la stella della nazionale padrone di casa e non ha deluso le aspettative segnando il primo gol della sua nazionale.

11) Andriy Shevchenko (Ucraina): come Lewandowski, Sheva è la stella dell’Ucraina e con la doppietta non solo rende inutile il gol di Ibrahimovic ma dimostra come, a 36 anni, sia ancora il grande Shevchenko.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *