I voti di Euro 2012 dopo la prima giornata dei quattro gironi

GIRONE A

Grecia voto 6.5: spreca un rigore che gli avrebbe permesso probabilmente di vincere la gara d’esordio. Dimostra comunque grande cuore e dinamismo. Tosta.

Polonia voto 6: primo tempo positivo, ripresa sottotono. Non si dimostra grande squadra e solo un grande Tyton la salva dalla sconfitta. Zoppicante.

Rep. Ceca voto 5: parte bene ma dura poco. Poi si squaglia dimostrandosi poco propositiva e senza attaccanti di valore. Imbarazzante.

Russia voto 7.5: gioco arioso, velocità ed un Dzagoev goleador. Mina vagante del torneo, potrebbe diventare la sorpresa della manifestazione. Esaltante.

GIRONE B:

Danimarca voto 8: la cenerentola del raggruppamento inizia alla grande la sua manifestazione. Bene in difesa e poi al primo affondo zac, ecco la rete che non t’aspetti. Sorpresa.

Germania voto 6.5: squadra tosta, pochi fronzoli, poche giocate tecnicamente ammirevoli ma tanta volontà ed una ferrea difesa. Teutonica.

Olanda voto 5: il gioco a tutto campo non si è visto, gli attaccanti brillanti neppure, insomma un flop all’esordio da pochi pronosticato. Impresentabile.

Portogallo voto 5.5: non gioca neppure troppo male ma come al solito mancano gli stoccatori vincenti ed a centrocampo il passo è più quella della lumaca che del leopardo. Slow motion.

GIRONE C:

Croazia voto 7: mette in mostra un signor attaccante che viene già corteggiato da squadre di prima levatura come il Liverpool. Da rivedere contro squadre più toste. Brillante.

Irlanda voto 5: simpatico il Trapattoni ma per andare avanti in questo girone ci vuole qualcosa di più. In attacco è evanescente e dietro talvolta balla. Irriconoscente.

Italia voto 6.5: bene così dopo i problemi avuti nelle amichevoli. Poteva anche vincere ma, al tempo stesso, ha rischiato di perdere nel finale. Leggiadra.

Spagna voto 6: senza attaccanti non si segna, lo sanno tutti tranne Del Bosque. Ma quando inserisce Torres qualcosa accade, soprattutto un paio di errori del Nino. Lenta.

GIRONE D:

Francia voto 6: fa qualcosa in più dell’avversaria diretta ma alla fine sembra accontentarsi di muovere la classifica. Indispettita.

Inghilterra voto 6: un gol e null’altro. Vorrà passare il turno vincendo le altre due gare? Da capire se potrà riuscirci. Indisponente.

Svezia voto 5.5: Ibrahimovic segna ma sbaglia anche in difesa poi impensierisce il portiere avversario. Il resto è tanta corsa ma poco costrutto. Sbiadita.

Ucraina voto 8: 36 anni e non sentirli ricordandosi come si fa a segnare di testa. Ecco a voi Shevchenko. Pubblico in visibilio. Precisa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *