Grazie ad un super inizio, la Repubblica Ceca supera la Grecia

La Repubblica Ceca riscatta la figuraccia rimediata nella prima partita (persa 4-1 con la Russia) e batte la Grecia raggiungendo momentaneamente proprio la Russia in cima al girone.

L’inizio della partita è tutto a favore dei cechi, che vanno sul 2-0 dopo soli 6 minuti: merito di Jiracek, che buca Chalkias sull’assist in profondità di Hubschmann, e poi di Pilar, al secondo gol in due gare, che si avventa sulla brutta respinta del portiere greco su un cross di Gebre Selassie. Al 21′, problemi per la Grecia, che perde per infortunio il suo portiere Chalkias, sostituito da Sifakis, che si scalda subito i guanti parando un tiro rasoterra di Rosicky al 28′. La Repubblica Ceca mostra un gioco di una certa qualità, che però non le impedisce di prendere un gol di testa da Fotakis al 40′, che viene però annullato, anche se ci sono molti dubbi riguardo la presenza o meno del fuorigioco. Termina così sul 2-0 per i cechi il primo tempo.

Il secondo tempo si apre con l’occasione sprecata da Milan Baros, sull’assist preciso di Gebre Selassie, giocatore molto interessante. La Grecia comincia a pressare, ma in maniera molto confusa, anche se riesce a trovare il gol della speranza al 53′ quando Cech “manca” letteralmente il pallone su un cross basso di Samaras e permette a Gekas di segnare a porta vuota. In realtà questo è frutto di un’incomprensione con il centrale difensivo Sivok, ma un portiere del suo calibro non può permettersi tali figuracce. Baros, comunque, si mostra sempre più fuori dai giochi e viene sostituito da Lafata. Al 66′ Pilar mostra le sue capacità con un bel dribbling ed un cross dalla sinistra che Jiracek non sa sfruttare. Poco dopo però Torosidis, il migliore dei greci, riesce a trovare un cross che Jiracek neutralizza con difficoltà. La Grecia è di fatto padrona del campo, sembra quasi non essere in svantaggio,  ma non tenta molto, infatti la partita è molto noiosa e, a parte una brutta punizione di Karagounis all’83’, non c’è molto da segnalare, e la partita termina con la vittoria per 2-1 della Repubblica Ceca.

Non c’è nulla da dire su questa partita che difficilmente sarà ricordata. La Repubblica Ceca si scrolla di dosso la figuraccia della scorsa partita e si rilancia verso la qualificazione, mentre, per la Grecia, si sono forse spente le speranze. A dopo per Polonia-Russia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *