Russia, arriva la stangata: sei punti e ammenda per gli scontri (con condizionale)

La Nazionale russa subisce la penalizzazione di sei punti nelle qualificazioni ad Euro 2016 ed un’ammenda sostanziosa (circa 120mila euro) per gli scontri avvenuti prima e dopo le rispettive partite con tifosi polacchi, cechi e con le forze dell’ordine. A causa del caos provocato a Breslavia la tifoseria sarà sotto osservazione fino ai playoff per la qualificazione al prossimo europeo, e la sanzione sarà applicata qualora avvengano ulteriori episodi di questo tipo. Ricordiamo tra l’altro quattro steward finiti all’ospedale, diversi petardi esplosi, sfoggio di “simboli non consentiti” (bandiere dell’Impero russo) ed anche razzismo verso un giocatore ceco, Selassie, di origini etiopi. La federazione russa ha tre giorni per presentare ricorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *