Ebagua, il ‘solito’ Koné poi la rimonta insperata: spettacolo a Masnago, Varese-Bari 2-2

Ci sono anche Varese e Bari tra le favorite. Una partita molto divertente al Franco Ossola ed un pareggio che può rendere contenti per il gioco, ma meno i padroni di casa che si son fatti rimontare in cinque minuti i due gol di vantaggio. La sfida è presentata come un big match, visto che entrambi i club vengono da tre vittorie nelle prime tre gare. Impiegano un po’ di minuti a carburare le squadre, ed i primi sussulti sono dalle parti di Bressan, abile a respingere prima su Iunco poi sull’ex di turno Claiton dos Santos. Dall’altra parte Lamanna è bravo su Zecchin. La prima vera palla gol capita sui piedi del ritrovato Ebagua, ai ferri corti con gli ultras a inizio stagione, che centra il palo scaldando il piede. Poco dopo l’intervallo il nigeriano la sblocca di testa da corner su assist di Nadarevic. La reazione non si fa attendere e Iunco viene fermato dall’ottimo Moussa Koné. Il centrocampista di proprietà dell’Atalanta sale in cattedra all’82’, quando segna il terzo gol in tre gare: inizio di campionato straordinario per l’ivoriano, partita chiusa. E invece no. Caputo di testa accorcia immediatamente. Torrente cerca di giocarla su lanci e butta nella mischia Borghese per Defendi. Neanche entrato Borghese fa gol, ma viene annullato… sebbene un minuto dopo altro calcio di punizione, girata in area del difensore e partita recuparata! Incredibile a Masnago. E le emozioni non finiscono qui: episodio molto dubbio nell’area del Bari con un colpo di mano evidente non segnalato dall’arbitro. Finisce così ed entrambe le squadre continuano il campionato da imbattute, anche se Castori ha non poco da recriminare per il vantaggio perso in così poco tempo; certo è che il pareggio è giusto.