Alla Fiorentina il derby Guelfi-Ghibellini, commozione Pizarro

Il match di ora di pranzo previsto per questa giornata è il cosiddetto derby Guelfi-Ghibellini, che al Franchi di Firenze vede la Viola di Montella asfaltare il Siena ultimo in classifica con un perentorio 4-1. La squadra di casa deve rifarsi della sconfitta patita all’Olimpico di Roma contro i giallorossi dopo ben nove turni di imbattibilità. E dà subito segni di reazione: all’8′ per ben due volte Roncaglia mette in difficoltà Pegolo di testa, se la cava la Robur. Da questo momento diventa incontenibile Luca Toni, protagonista di giornata: cross di Pasqual e colpo di testa dell’ariete viole per il vantaggio. Bissato subito, quando ancora l’attaccante viene messo giù in area dall’ex Felipe in area: rigore, dal dischetto va Pizarro e sigla un gol da dedicare a Claudia, la sorella scomparsa circa dieci giorni fa, con il pubblico di Firenze in un commovente applauso. Neto (il portiere) respinge il colpo di testa di Calaiò e la Fiorentina mette ancora alle spalle di Pegolo, stavolta con Aquilani: grande azione e assist di Romulo, tris viola. Intervallo. La ripresa è ordinaria amministrazione dei padroni di casa che però rischiano in qualche occasioni di subire il gol della speranza avversario, che arriva al 70′: distratta la difesa, Reginaldo ne approfitta e segna il gol dell’ex e del 3-1. Però la squadra di Montella è in palla e all’80’ arriva il poker firmato Luca Toni dopo una bella giocata di Borja Valero sulla fascia. C’è tempo anche per un altro penalty, questo fallito da Aquilani che manda alle stelle. Fiorentina che si rifà sotto per il podio della Serie A, Siena più ultimo che mai con le avversarie dirette ancora con la gara in meno.