Juventus e Psg avanzano a braccetto in Champions

La Juventus si qualifica ai quarti di finale di Champions League superando per il Celtic per 2 a 0. Bianconeri che non hanno sofferto moltissimo anche se gli scozzesi non si sono dati per vinti nonostante partissero con uno 0 a 3 negativo. Buffon bravo in alcune circostanze nel salvare la propria porta soprattutto su Hooper. Attaccante che ha avuto un’altra occasione per realizzare una rete ma, sul cross di Samaras, non arrivava sul pallone per pochissimo. I giocatori di Conte hanno giocato in tutta tranquillità suggellando la loro prestazione con il gol di Matri a metà primo tempo. L’attaccante riprendeva una conclusione di Quagliarella non trattenuta da Forster infilando agevolmente la porta. Se la prima frazione ha avuto un senso, la ripresa lo ha completamente perso. Le due squadre infatti hanno più cercato di far passare il tempo che provare realmente a rendersi pericolose. Comunque i piemontesi, senza neppure troppo spingere, sono arrivati al raddoppio con Quagliarella al 20′. Genialata di Pirlo per Vidal in area che serve all’ex sampdoriano che insacca agevolmente. A questo punto la Juventus fa controllo palla mentre il Celtic non ha più la forza per rendersi pericoloso. Nell’urna del prossimo 15 marzo ci sarà dunque il nome della formazione bianconera.

Nell’altra partita della serata, tra un Paris Saint Germain privo di Ibrahimovic e gli spagnoli del Valencia, pochissime emozioni tutte raggruppate nella seconda metà di gara. Anche in questo caso la qualificazione, a favore dei francesi, pareva già stata archiviata dalla gara di andata quando vinsero per 2 a 1. Alla squadra di Ancelotti è andata bene così mentre gli iberici, soprattutto nel primo tempo, hanno creduto pochissimo nella rimonta (sarebbero serviti due gol senza subirne per proseguire nella manifestazione). Per fortuna la ripresa ha regalato subito una emozione forte ai deboli di cuore. Il Valencia infatti trovava il gol sopo 11 minuti con Jonas con un destro dal limite preciso dopo un errore della difesa di casa in disimpegno. E’ la scossa che cambia la storia di una gara che pareva indirizzata verso il nulla di fatto.  I parigini si gettano in attacco alla ricerca di un pareggio che trovano al 21′ con Lavezzi servito da un rimpallo favorevole di Gameiro. Una rete spagnola però manderebbe le due squadre ai supplementare e i ragazzi di Valverde ci provano pur rischiando qualcosa dietro. Alla fine però a gioire sono i transalpini per il passaggio del turno.