Lega Pro: in Seconda A cadono Pro Patria e Savona

LegaPRO

PRIMA DIVISIONE. Tutto fermo in vetta nel girone A dove il Lecce (secondo) riposa ed il Trapani (primo) giocherà domani sera nel big match contro il Sud Tirolo, terzo in graduatoria seppure a sette lunghezze dalla testa. Occhi puntati alla zona play off dove fa il colpaccio il Carpi che batte, scavalcando in quarta posizione la Virtus Entella. Finisce 3 a 1 con gol in apertura di terigi e pareggio di Guerra nel primo quarto d’ora. Nella ripresa a segno prima Viola e quindi, allo scadere, Pasciuti. Non ne approfitta il San Marino che guadagna un solo punto sui liguri restando momentaneamente fuori dall’ultima piazza disponibile per le gare finali. Gli ‘stranieri’ non vanno oltre lo 0 a 0 in casa contro un Cuneo in piena lotta play out. Guardando proprio a questa zona di classifica, crolla il Treviso, ultimo ed oramai staccato, a Como. Un 4 a 3 emozionante con i trevigiani che recuperano lo 0 a 2 parziale (Benvenga e Schenetti) con un tris prodigioso (Fortunato, Musso e Mardiotto). A dieci minuti dalla chiusura però arrivava il pareggio lariano con Donnarumma e poco dopo Cia regalava il nuovo contro sorpasso. Lombardi ora secondi tra le squadre che si trovano nella corsa play out a due lunghezze da Cuneo e Portogruaro. Quest’ultimi hanno sofferto il Feralpi Salò che ha strappato l’1 a 1 conclusivo. Fanno però tutto i padroni di casa. Segnano con Altinier e subiscono il pareggio a causa di un autogol di Moracci proprio al novantesimo. Tre punti d’oro pure per la Reggiana che passa 2 a 1 sulla Tritium penultima. In rimonta gli emiliani ottengono i tre punti. Vanno sotto a causa di una segnatura di Cogliati ma, tra la fine del primo tempo e l’inizio della ripresa, recuperano il punteggio con le reti di Matteini e Ardizzone. Nel girone B prosegue la marcia dell’Avellino che sbanca anche il campo di Gubbio, 3 a 2. Partita interessante con le due squadre che si sono sueprate in un paio di circostanze. Avanti i campani con Angiulli, reazione umbra che ha portato alle reti di Guerra e Galabinov. Rimonta della capolista che pareggia con Zullo e mette il sigillo sulla partita con Castaldo. Tiene il passo il Perugia che sfrutta il gol di Nicco per passare indenne dal campo del Frosinone. Aggancio sulla terza piazza della Nocerina sul Latina. I primi stravincono a Viareggio. Un 3 a 0 netto suggellato dalle reti di Mazzeo, Russo,e Garufo. Male i ciociari sconfitti a Benevento andato a segno con Marotta. Tre punti d’oro per quest’ultimi che siedono sull’ultimo posto disponibile per i play off scalzando di fatto l’assalto del Pisa vittorioso 2 a 1 a Sorrento. Decisivo Favasuli nel finale dopo il botta e risposta tra il pisano Gatto e il campano Musetti (rigore). In coda lotta aperta per evitare l’ultimo posto. Tre squadre appaiate a 17: lo stesso Sorrento, la Carrarese (0 a 0 contro l’Andria in un incontro clou per entrambe) e il Barletta sconfitto a Pagano da una rete di Caturani.

SECONDA DIVISIONE. Sconfitte le prime della classe nel girone A. Pro Patria e Savona cadono, entrambe per 1 a 0, perdendo un’occasione d’oro. I lombardi per allungare ed i liguri per tornare in vetta. A Busto Arsizio fa festa il Santarcangelo che sfrutta la rete di Graziani mentre i biancocelesti perdono contro la Giacomense a segno con Rossi. Si avvicina il Bassano (a 4 punti dalla vetta ed a 3 dal secondo posto) che supera 4 a 2 un Fano mai domo. Doppio vantaggio locale con Basso e Ferretti nei primi dieci minuti. Ospiti che segnano con del Core al 14′. Allungo decisivo locale con il duo Longobardi-Proietti, prima della rete conclusiva ospite realizzata da Marolda. Bene anche il Renate, ora quarto, vittorioso a Milazzo. Decisivo Gaeta a fine primo tempo. Siciliani sempre ultimi. In zona play off (dalla terza alla sesta posizione) frenano Monza e Venezia. Brianzoli bloccati a Forlì sul nulla di fatto, veneti invece sconfitti 3 a 1 contro il Bellaria da un tris di Nicastro bravo a recuperare e poi superare l’iniziale vantaggio ospite siglato da Godeas. Sale così il Castiglione vittorioso con identico punteggio sul Valle d’Aosta. Aostani avanti con Emiliano. Raggiunti da Ferrari prima dell’autorete di Miceli e del gol finale siglato da Prevacini. Tutto fermo in zona play out dove cade anche il Casale nel derby contro l’Alessandria. Decisivo un rigore di Fanucchi. L’unica a far punti in questa zona di classifica è il Rimini che ne fa 4 (a 1) al Mantova. Lombardi avanti con Pietrabisi. Raggiunti e superati dalle segnature romagnole realizzate da Taddei, Onescu, Brighi e Morga. Nel girone B prosegue la marcia della Salernitana in vetta, vittoriosa 2 a 1 sul Melfi. A segno Mounard con una doppietta dopo il vantaggio ospite siglato da Croce. Perde due punti il Pontedera bloccato sull’1 a 1 dall’Aprilia in Toscana. Regoli e Corsi, un botta e risposta in due minuti, tra il 26′ ed il 28′ del primo tempo. Si porta solitario sul terzo posto il Chieti dopo il successo 2 a 1 a L’Aquila. Tutto nella ripresa. Vantaggio locale con Carcione, sorpasso ospite con una doppietta di De Sousa. Molisani che ora scendono al quinto posto agganciati dal Poggibonsi vittorioso in casa dell’Aversa grazie ad una rete di Pera proprio allo scadere della sfida. In coda resta ultimo il Fondi dopo il 5 a 0 partito in Sardegna contro l’Arzanese (doppietta di Sandomenico, Visone, Fragiello e Roghi). Sardi che sono gli unici a vincere delle ultime sei squadre, grande passa in avanti in classifica. A pareggiare ci pensano invece Campobasso e Buggiano nello scontro diretto per 0 a 0 mentre il Gavorrano fa 2 a 2 contro il Martina subendo la rimonta tra l’89’ ed il 94′ dopo l’uno-due firmato Carraro-Nocciolini. Avversari in gol con Sacrsella e Gambino. Male infine l’Hinterreggio battuto a domicilio da una rete di Fiordani del Foligno.