Juventus, lo scudetto è quasi tuo! Vidal abbatte il Milan

vidal

La Juventus vince anche contro il Milan ed ora la sua strada verso lo scudetto è oramai tutta in discesa. Festeggiano i tifosi bianconeri inneggiando un po’ a tutti i giocatori. Decisivo Vidal in una gara non bella, priva di grandi emozioni, giocata spesso a ritmi non eccessivamente alti. Rossoneri che ora dovranno stare attenti alla rimonta della Fiorentina nella lotta per il terzo posto. Viola ora che distano solamente un punto.

 

Marchisio alle spalle di Vucinic tra i locali mentre Robinho entra nel tridente con Pazzini e El Shaarawy nella squadra di Allegri. Grande coreografia sugli spalti prima del fischio di inizio. Un paio di tentativi locali con Marchisio che si getta negli spazi ma il pallone non arriva servito da Vidal. La ripartenza del Milan è affidata a Boateng che serve El Shaarawy, conclusione dal limite, Buffon blocca il tiro centrale. Al 7′ punizione di Pirlo, sfera deviata, Abbiati ci arriva con un miracolo spingendosi lateralmente. Sulla parata il numero uno dei lombardi si fa male. Cerca di restare in campo ma dopo sette minuti deve alzare bandiera bianca, al suo posto entra Amelia. Ambrosini conquista palla su Pirlo e va al tiro mancando però di molto la porta. Ritmo di gara non elevato, mancano gli spazi per giocare a pallone. Altra punizione per Pirlo al 28′, questa volta pochi problemi per Amelia, tiro centrale. Colpo di testa quindi di Vucinic cui manca la precisione. Altro tentativo del montenegrino cui non riesce la deviazione sotto porta.   Si chiude il primo tempo senza altre emozioni e con un logico 0 a 0 tra le due squadre.

 

Ripresa che riparte con Muntari al posto di un claudicante Ambrosini. Parte in pressing la Juventus con Marchisio che calcia dalla distanza con Amelia che blocca a terra. Il Milan cerca di tenere palla e proporsi avanti salvo non trovare grandi spazi. Resta il ritmo non certo ossessivo della sfida. Mexes sfonda centralmente e calcia, Buffon para facilmente. Al 12′ errore di Abate, palla a Asamoah che entra in area, esce Amelia a terra che travolge lo juventino. E’ rigore che Vidal trasforma mandando il pallone sotto l’incrocio dei pali alla sinistra del dodicesimo milanista, 1 a 0 . Non arriva la reazione del Milan. Pirlo batte un angolo, Pogba di testa, palla alta. Senza palla il francese si rende spesso pericoloso trovando molti spazi aperti. Bonucci ci prova al volo, Amelia para. Allegri inserisce Bojan per uno spento Robinho. Ammonito quindi Mexes per gioco scorretto. Cambia sistema di gioco con l’ingresso di Bojan il Milan rendendosi più pericoloso. Cambio per Conte che manda dentro Padoin per uno stanco Lichtsteiner,  poco dopo va fuori Vucinic facendo entrare Quagliarella ed infine Peluso per Asamoah. Juventus che controlla la sfida sino al termine mettendosi in tasca tre punti probabilmente determinanti per il successo finale nel campionato.