PRIMA e SECONDA DIVISIONE: Trapani in serie B, tutti gli esiti finali

LegaPRO

PRIMA DIVISIONE. Nel girone A il Trapani ottiene una storica promozione in Serie B dopo il successo, 4 a 3, in casa della Cremonese. Allo Zini è spettacolo allo stato puro visto che i lombardi non si tirano indietro cercando di mettere i bastoni tra le ruote degli avversari. Ci vuole un gol di Mancosu al 90esimo per far stappare lo champagne ai siciliani. In precedenza le sei reti, tutte nel primo tempo. Apre Minelli per i lombardi, Mancosu ribalta il risultato con una doppietta personale. Il 2 a 2 è di le Noci ma ancora avanti gli ospiti con Abate pareggiato da Nizzetto. Secondo il Lecce che va ai play off dopo la sconfitta di Bergamo, 2 a 1 contro l’Albinoleffe. Bogliacino regala un sogno ai pugliesi che però vengono prima agganciati e poi superati da Girasole e Pesenti. Al proseguo del torneo vanno anche Carpi (sconfitto 2 a 1 dal Como); Sud Tirolo (0 a 0 contro la Tritium) e l’Entella che riposava. Il 26 maggio le sfide d’andata dei play off che saranno Entella-Lecce e Sud Tirolo-Carpi.

In coda non serve la vittoria del Treviso a Reggio Emilia grazie ad un rigore di Madiotto. La squadra trevigiana retrocede in Seconda Divisione. Tritium che va ai play out assieme a Portogruaro (non basta il 3 a 2 di Pavia), Cuneo (sconfitto 2 a 1 dal Feralpisalò) e la stessa Reggiana. Veneti che pur finendo a parità con i lombardi scendono di categoria per lo scontro diretto negativo. Le gare per evitare la retrocessione saranno Tritium-Portogruaro e Reggiana-Cuneo.

Nel girone B tutto come previsto in vetta con l’Avellino che era già promosso alla serie cadetta ed ha chiuso perdendo 3 a 2 contro il Pisa al Partenio. Tulli, Perez e Favasulli lanciano i toscani cui replicano Zigoni e Castaldo. Vanno ai play off anche Perugia (2 a 0 a Pagano); Latina (1 a 1 a Carrara) e Nocerina (sconfitta a Sorrento 3 a 0). Le gare in programma domenica prossima saranno Pisa-Perugia e Nocerina-Latina.

In coda ha raggiunto sul filo di lana il play out proprio il Sorrento grazie al netto successo realizzato da Bernardo (doppietta) e Corsano. Beffata la Carrarese che scende di categoria. Danilevicius spegne i sogni di gloria per la squadra della presidentessa Seredova dopo il vantaggio realizzato da Corrent su rigore. Al prolungamento vanno così, oltre ai campani, pure Barletta, Andria e Prato. I fanno 0 a 0 a Benevento mentre ilo confronto diretto si chiude con il successo pugliese in Toscana per 2 a 1. Reti di Giorgino e Sy per gli ospiti, Cesarini per i locali. La sconfitta del Prato regala al Viareggio la salvezza che supera 2 a 0 il Frosinone grazie alle marcature di Geminiani e Giovinco. Play out che inizieranno domenica prossima con le seguenti gare: Sorrento-Prato e Barletta-Andria.

SECONDA DIVISIONE. La Pro Patria accompagna il Savona nella promozione in Prima Divisione nel girone A. I bustocchi superano il Casale al Palli 2 a 0 grazie alle reti di Giampaolo e Bruccini. Vanno ai play off Venezia (3 a 2 al Savona con doppiette da una parte di Godeas e dall’altra del capocannoniere Virdis poi decisivo il gol di Bocalon), Bassano (3 a 1 al Milazzo con reti di Berrettoni, Correa e De Gasperi cui ha replicato il solo Salustri nel finale), Renate (4 a 2 al Castiglione con ben tre espulsi tra gli ospiti tutti nel primo tempo giunte sul risultato di parità grazie alle reti di Maccabiti e Brighenti su rigore. Tutto facile nella ripresa in 11 contro 8. A segno sono andati due volte Zanetti e una Malivojevic) e Monza (addirittura 7 a 3 al Fano). Le gare di domenica saranno: Renate-Venezia e Monza-Bassano.

In coda il crollo del Fano lo fa retrocedere direttamente assieme a Casale e Milazzo. Ai play out vanno Valle d’Aosta (1 a 0 al Forlì grazie a Miceli) e Rimini (0 a 0 contro la Giacomense) che si affronteranno domenica prossima nella gara di andata.

Salernitana e Pontedera assieme in Prima Divisione nel girone B, chiudono con due sconfitte per 4 a 1 rispettivamente a Teramo e Gavorrano. Ma questo lo si sapeva già. Ai play off vanno Chieti (1 a 1 con l’Arzanese), Aprilia (5 a 1 in casa dell’Aversa), Teramo e L’Aquila (0 a 0 a Lamezia). L’andata in programma domenica prossima metterà di fronte L’Aquila-Chieti e Teramo-Aprilia.

In coda è clamoroso quanto avviene. Retrocede infatti, assieme a Aversa Normanna e Fondi (sconfitto 4 a 2 dall’Hinterreggio), il Foligno che, per la prima volta nella stagione, finisce per ritrovarsi tra le ultime tre. Umbri battuti in casa del Poggibonsi 2 a 1. Ma tanto basta per farla tornare in serie D. Il play out vedrà di fronte Gavorrano e Hinterreggio.