Sampdoria, Maxi Lopez tuona: “Milan, devo batterti”

sampdoria, maxi lopezSAMPDORIA, MAXI LOPEZ – Passato contro presente e (si spera) futuro. L’attaccante della Sampdoria, Maxi Lopez, domenica ritroverà la sua ex squadra e il suo ex compagno, Clarence Seedorf che per la prima volta sarà un allenatore “nemico”. In una lunga intervista concessa a Tuttosport, l’attaccante argentino parla dei suoi trascorsi nella squadra rossonera senza alcun rimorso e rimpianto: “Voglio esserci domenica, sto provando a forzare il recupero. Sono più carico del giorno del derby. Al Milan ho passato un bel periodo, ho avuto un piccolo infortunio che non mi ha fatto rendere al meglio ma con Allegri avevo un ottimo rapporto. Ho giocato con Ibrahimovic, Seedorf ed El Sharawy, grandi campioni. Mi sarebbe piaciuto giocare con Pazzini e Balotelli. Non è facile da battere il Milan”. Su Seedof dichiara: “E’ logico che il Milan lo abbia scelto per la panchina, era già un leeder in campo. Consigli a Balotelli? Ci ho parlato una volta dopo una partita ma sono cose che resteranno solo tra di noi. Non deve arrendersi, però, può diventare un campione”. Infine una considerazione sulla Juventus: “E’ una squadra diversa dalla Roma, non credo che si senta tranquilla per la corsa allo scudetto ma questo lo deve a Conte: è un allenatore davvero molto bravo”.