Olympiakos Manchester United 2-0, video goal e highlights Champions

moyes_2977123OLYMPIAKOS MANCHESTER UNITED 2-0, RED DEVILS ANCORA ESORCIZZATI- Crisi senza fine per il Manchester United che, già in grande difficoltà in campionato, conferma la stagione negativa anche in Champions League. Moyes non riesce a risollevare i suoi uomini nemmeno ad Atene dove il piccolo Olympiakos scrive una pagina importante della sua storia battendo i red devils per 2-0. Prestazione, l’ennesima, anonima per gli inglesi che a meno di rimonte clamorose (che alla luce delle ultime prestazioni appaiono improbabili) dovranno salutare la Champions agli ottavi per il secondo anno consecutivo. Già perchè anche lo scorso anno il Manchester con Sir Alex in panchina venne eliminato immediatamente dopo la fase a gironi: peccato che la stagione scorsa ci fu lo scontro contro il Real di Mourinho che passò senza poche polemiche arbitrali (ricorderete il discusso cartellino rosso a Nani nella gara di ritorno). Ben altra storia quest’anno, uno scontro che sembrava piuttosto abbordabile quello contro i greci che però passano senza apparenti grandi fatiche: niente grinta, nessun senso di appartenenza ad un club storico come lo United, niente orgoglio dagli uomini di Moyes che escono dal Kairaiskaki con meno certezze di quante non ce ne siano entrati. Poco o nulla in campo fino al minuto 38, dopo lo stucchevole possesso palla United arriva il vantaggio greco con Dominguez bravo a deviare un tiro di Maniatis. Ad inizio ripresa il raddoppio con Campbell: tunnel a centrocampo a Carrik e tiro dai 25 metri che supera De Gea. Il colpo subito non sveglia il Manchester che non riesce praticamente mai a rendersi pericoloso, anzi dovrà ringraziare alla fine di non aver subito il terzo gol. All’Old Trafford ora ci dovrà essere ben altro United, uno United che ricordi quello di Ferguson, uno United che forse ora non c’è nemmeno più…