Manchester United, club in vendita? Beckham e Scholes lo vogliono!

david-beckham-17MANCHESTER UNITED, VENDITA DA 2 MILIARDI? BECKHAM E SCHOLES CI PENSANO. MOYES SULLA GRATICOLA- Sta affrontando dal punto di vista sportivo una delle peggiori stagioni della sua storia il Manchester United, un’annata quella del post Ferguson che nemmeno il più pessimista poteva immaginare. Fuori dalla lotta per il titolo di Premier, fuori dalla corsa all’Europa, settimo posto in campionato con la sola, magra, consolazione dei quarti di finale di Champions League. Trofeo questo fuori dalla portata dei red devils, visto soprattutto che dovranno vedersela nel prossimo turno con il Bayern Monaco dei record, nonchè campione in carica. Dalle parti dell’Old Trafford cresce la contestazione dei confronti di David Moyes: quello che è stato ad inizio stagione soprannominato “The chosen one” (il prescelto di Ferguson per la sua successione) ora è diventato “The wrong one” (quello sbagliato). Il derby perso in casa contro il City ha solo inasprito il clima attorno alla squadra: tifosi in rivolta e giocatori che non riescono, col tecnico, a dare una svolta a questa stagione. Ecco allora che nelle ultime ore rimbalza dall’Inghilterra la clamorosa notizia di una speciale cordata di ex giocatori dello United che vorrebbe acquisire il club. Capeggiata da David Beckham e Paul Scholes, la cordata pare intenzionata a rilevare i Glazer (accusati di non mettere passione nel loro lavoro) dalla proprietà del club. Tra gli altri, anche Neville e Giggs sembrano intenzionati a partecipare all’affare, la cui cifra stimata si aggira attorno ai 2 miliardi di euro. Cosa non si fa per salvare il “vecchio” United…