Mondiale 2014. Olanda-Spagna, Robben ricorda la finale 2010

Olanda-Spagna, RobbenMONDIALE, Olanda-Spagna: remake della finale 2010. Robben la ricorda bene- Se la ricorda ancora bene la finale del Mondiale 2010. In Sudafrica Arjen Robben ha sfiorato la Coppa del Mondo con la sua Olanda, fermato ad una manciata di minuti dal termine dal destro sporco di Iniesta che valse il primo titolo mondiale per la “Roja”. Un errore dell’attuale esterno del Bayern Monaco fu decisivo ai fini del risultato: un’occasione a tu per tu con Casillas che Robben fallì malamente sparando addosso al portiere del Real Madrid.

Ora l’olandese vuole la sua rivincita: a 4 anni di distanza da quella finale Robben è pronto a vendicarsi proprio nella partita inaugurale che il destino ha voluto fosse appunto OlandaSpagna. Impegnate nel girone della morte (con il Cile outsider) le due nazionali vorranno partire subito con il piede giusto per non mettere in pericolo sin da subito le possibilità di qualificazione agli ottavi di finale.

Robben conosce l’importanza di una partita del genere e, ricordando anche la finale del Sudafrica, dichiara: “Ci penso spesso. Fa male perdere in quel modo una tale occasione. Mi sento molto bene in questo momento, sia fisicamente che mentalmente. La Coppa del Mondo è sempre qualcosa di speciale e sono entusiasta di essere qui in Brasile per questo evento. Ho ricordi speciali per ogni Mondiale che ho visto o giocato; quello del Sudafrica è stato davvero un grande torneo per me. È rimasta la grande delusione per la sconfitta in finale… A mio parere Brasile, Argentina, Spagna e Germania sono le favorite. Noi, invece, dobbiamo giocare un girone molto difficile”.