Josè Mourinho II, il ritorno del vate…

Perchè infondo lui e l’Inter non si sono mai lasciati. Perchè infondo, il saluto, quello vero con la Champions tra le mani, non è mai arrivato, e gli interisti ancora lo aspettano. Lo aspettano, a braccia aperte, perchè loro, i nerazzurri, non lo considerano un traditore, quel Josè Mourinho, il vate di Setubal.
Non conta nulla per loro, non conta che lui li ha abbandonati, non conta che lui al San Siro non ci è mai tornato, per essere acclamato.
“San Siro è casa mia”, ha dichiarato ieri, perchè, infondo, un pezzo di Josè Mourinho è rimasto a Milano.
E domani ci tornerà, tornerà a sedersi su quella panchina dove in due anni ha vinto tutto, diventando un mito. 2 sole sconfitte in 2 stagioni nel suo stadio, e i tifosi nerazzurri sono pronti ad accoglierlo. Non importa che la partita sarà Milan-Real Madrid, gli interisti i biglietti lo hanno acquistato, e allo stadio ci saranno. Circa 500 tifosi nerazzurri saranno allo stadio domani sera. A loro della partita non importa nulla, a loro importa rivedere, almeno una volta, da vicino Josè Mourinho per ringraziarlo, sperando che lui almeno il saluto lo ricambi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *