Raiola difende Balotelli: “E’ disperato, in Italia il calcio è morto”

Raiola difende BalotelliRAIOLA DIFENDE BALOTELLI – L’eliminazione dal Mondiale ha creato un vero e proprio uragano nei confronti di Balotelli, ritenuto il primo responsabile della disfatta Azzurra. Dopo il suo sfogo su Instagram, SuperMario è stato nuovamente criticato per la poca eleganza con la quale ha reagito e la replica del suo agente non è tardata ad arrivare.

Mino Raiola in una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport, racconta l’umore di SuperMario, lui che è sempre stato l’ombra dell’attaccante del Milan: “E’ vergognoso prendersela solo con Balotelli, è specchio di un paese in cui il calcio è morto. Adesso lui è disperato”. Senza peli sulla lingua Raiola che accusa anche Prandelli: “La sua idea tattica era perdente”. Quale sarà ora il futuro di Mario Balotelli? “Galliani è stato l’unico a tutelarlo, dalla Figc silenzio assoluto. Ora sta male perchè non è riuscito ad esprimere tutto il suo talento ma vorrei dire qualcosa a Barbara Berlusconi: se per lei è sostituibile, mi chiami in sede e troviamo una soluzione come sempre. Oltre al Milan ha delle offerte importanti. Lui al Milan c’è col cuore, lei non sappiamo perchè”. Parole dure quelle di Mino Raiola che ha qualcosa da dire anche a Daniele De Rossi: “Non voglio commentare nulla, capisco la delusione ma quando ha segnato l’Uruguay in difesa non ho visto Mario, è colpa sua anche il gol subito?“. Raiola, non la manda certo a dire.