Brasile, pazzia Neymar: vuole giocare la finale ma i medici si oppongono

Brasile, pazzia NeymarBRASILE, PAZZIA NEYMAR – Forza fisica e tanta voglia di ritornare in campo il prima possibile. Sono queste le aspettative di Neymar, dopo il brutto infortunio nel match contro la Colombia, nel quale ha rimediato una frattura alla terza vertebra lombare ed è costretto ad abbandonare il Mondiale anzitempo. Due giorni dopo la ginocchiata di Zuniga, però, il talento brasiliano ha deciso di non arrendersi visto che grazie agli antidolorifici ha ripreso a camminare con il dolore alla schiena che è diventato quasi sopportabile. 

Bisogna essere cauti, ma pare che al padre e ai pochi amici che hanno accesso al ritiro brasiliano abbia confidato di voler esser essere in campo nell’eventuale finale del Maracanà. Impossibile per i medici verdeoro che hanno proibito al ragazzo di allenarsi e scendere in campo. Il 13 luglio è a meno di una settimana ma per Neymar il recupero potrebbe essere concreto. Sono queste le indiscrezioni che trapelano dallo spogliatoio del Brasile ma il dottor Runco che ha preso in cura l’attaccante ha dichiarato che c’è bisogno di tempi fisiologici per il recupero della schiena e se Neymar dovesse entrare in campo metterebbe a serio rischio la sua carriera. I medici non autorizzerebbero il campione e l’allenatore a schierarlo, lo Julio Cesar ne è consapevole : “Il nostro obiettivo è di vedere Neymar sul palco del Maracanà in tuta mentre bacia insieme a noi la Coppa” dichiara il portiere brasiliano . A volte, bisogna anche accontentarsi.