ESCLUSIVA SERIEANEWS- Leonardo Ciancarella:”Milan, bene così! Pippo? Famelico. Inter: fiducia in Rafa! Lazio: non succede, ma se succede…

Benvenuti alla prima rubrica targata “Serie A News”, siamo qui per il terzo di tanti appuntamenti con Leonardo Ciancarella, giornalista sportivo da 10 anni. Leonardo ha collaborato con TV locali e RadioMilanInter. Attualmente collabora e scrive per Radio24, IlSole24Ore, Goal.com e InterFans.org.

Ciao Leo, ancora una volta disastro italiano in Europa, qual è il metodo per uscirne fuori?
Dall’Europa? Continuare così! A parte gli scherzi torniamo a quello che avevamo detto la scorsa volta, il livello delle squadre a ridosso della zona champions italiana probabilmente è inferiore a quello di altre europee, in più non ci dobbiamo scordare che grazie al ranking Uefa molto spesso nei gironi di Europa League troviamo dei campioni nazionali che hanno perso magari degli spareggi e quindi pur sempre delle squadre di prima fascia.

Il risultato del Milan contro il Real Madrid è da considerarsi positivo o negativo?
Molto positivo.Più del pari era impossibile. Il Real ha fatto quello che voleva sul prato di san Siro. Il Milan aveva messo in campo tanta volontà ed impegno ma la disparità di valori era lampante, il Real gli era di molto superiore. La mossa di inserire Inzaghi sa tanto di prova della disperazione, se una squadra che ha acquistato Ibra e Robinho ed ha Ronaldinho e Pato, per segnare deve per forza tornare da un 37enne, se pure fantastico come Pippo Inzaghi, vuol dire che qualcosa non fuunziona.

Pippo Inzaghi fa 70: con quale aggettivo definiresti questo calciatore ?
Famelico.Si ciba di gol da 20 anni, sgraziato e leggerino, scattante e nervoso eppure e sempre lì a buttarla dentro in ogni modo, come si fa a non volergli bene? Ha più gol lui in un mignolo che tanti pseudo fenomeni in tutti e due i piedi.

A Liverpool entra Gerrard e cambia la partita: perchè Redknapp l’ha tenuto fuori ? Questo ci dimostra quanto le società snobbino l’Europa League ?
Precisamente. In più non scordiamoci che il Liverpool è messo molto male in Premier league e quindi quei 2/3 giocatori che gli sono rimasti li deve preservare.

Mourinho è tornato in Italia facendo parlare ancora una volta di se: ma quanto manca lo special one agli interisti?
Enormemente. ma non confondiamoci e non cadiamo per forza sul confronto tra Mou e chi c’è adesso. Mourinho ha voluto lasciare l’Inter da trionfatore, i tifosi lo adorano ma trovo sbagliato rimpiangerlo ogni qualvolta le cose non girano, si deve guardare avanti. Io ho fiducia in Benitez, magari deve aggiustare la mira nella disposizione tattica ma diamogli tempo.

E nel frattempo Moratti si lamenta dell’operato di Benitez: Rafa sarà esonerato a breve ?
Non scherziamo…per prendere chi? E sulla base di che cosa? Di una sconfitta a Londra?
L’Inter tra un mese si gioca il mondiale quindi tutti con il tecnico e pedalare…

Domani derby: se la Lazio dovesse vincere contro la Roma potremo finalmente dire che i biancocelesti sono candidati per lo scudetto?
Non credo. Ci spero ma non credo. Quando il Verona vinse lo scudetti du una cosa fantastica, idem per la Samp o per la fuga in vetta del Chievo qualche anno fa. Sono quelle condizioni che ci fanno ritrovare la passione per il calcio, che vincano sempre e solo le stesse non è molto “democratico”. La Lazio ha 3/4 giocatori che possono competere lo scudetto ma la rosa nel complesso non è all’altezza. Se passerà indenne dicembre allora davvero dovremo inchinarci a Reja.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *