Italia, Prandelli usa il PUGNO DURO:”Se fischiano Balotelli io entrerò in campo! Un ritorno a Firenze? Mai dire mai…”

E’ un Prandelli che dimostra di dare il tutto per tutto per la sua nazione e la sua nazionale, quello che ha parlato ieri.
Intervistato sugli episodi di razzismo avvenuti nell’ultima partita contro la Romania, il CT azzurro ha espresso la sua, coccolando il giovane Mario Balotelli:”e dovesse accadere di nuovo, entrerò in campo per abbracciare Balotelli, e lo stesso farebbero tutti i miei giocatori. In certi episodi bisogna sensibilizzare la gente con qualcosa di forte, e questo nostro gesto nei confronti di Balotelli sarebbe tale”.
Infine, chiamato in causa anche sulla situazione Campionato, in vista della prossima partita Juventus-Fiorentina, che è da sempre stata molto sentita per i tifosi viola (e lui lo è, ndr), ha detto:”Un pronostico? Con il cuore sapete come la penso, avrei voluto vincere il terzo scudetto qui a Firenze, ma mi accontento. Ho conquistato l’affetto della gente, che è ancora meglio. Ricordo che tutte le vigilie delle partite contro la Juve erano cariche di tensione. E questa tensione ce l’ho ancora, anche se non sono più l’allenatore viola. D’altronde a Firenze questa partita è sentita in maniera particolare. Del successo a marzo 2008 mi porto dietro la grande gioia dei tifosi ed il pensiero, dopo la gara, che eravamo consapevoli di arrivare in una città che ci avrebbe accolto in festa. Se tornerò? Mai dire mai…