Una tripletta di Cavani tiene ancora vivi i sogni europei del Napoli. Palermo, che disfatta!

E’ da poco terminata la due giorni europea per le italiane e, a dirla tutta, i risultati sono a dir poco insoddisfacenti.

3 pareggi e una sconfitta, numeri non da Italia. Ma entriamo nei particolari:

alle 19 è iniziata la sfida in Olanda tra Utrecht e Napoli. Gli azzurri sono davvero, come qualcuno ama definirli, da cardioparma. La squadra partenopea riesce a costruire all’avvio portandosi anche in vantaggio con il solito Cavani, ma il “solito” van Wolfswinkel è pronto a regolare i conti: prima grazie alla complicità di Cribari-De Sanctis, poi dal dischetto, firma la doppietta personale, ribaltando il risultato.

I padroni di casa dilagano al 34′, quando Demouge di testa mette al sicuro il risultato. Ed ecco che proprio in questo momento esce fuori il carattere di Cavani che, andando a segno prima al 42′ e poi al 70′, firma la tripletta e regala un punto molto presioso a Mazzarri. Un punto prezioso anche in vista dell’altra partita del girone, dove il Liverpool è stato bloccato a casa dello Steaua Bucarest da un misero 1-1.

Molto avversa la sorte invece dell’altra italiana in gara. Stiamo parlando ovviamente del Palermo, che ha terminato questa partita con un netto pareggio per 2-2, e con due espulsi: Goian e Pastore.

I rosanero abbandonano l’Europa League con tanto amaro in bocca, alla fine di una gara che, a detta di molti, è stata condizionata dall’arbitro. L’inizio dei siciliani è stato dei migliori: al 23′ Rigoni ha portato in vantaggio il Palermo, ma la partita è subito stata ribaltata.

La ripresa sembra diversa da quelli che son stati i primi 45 minuti. Infatti, 6 minuti dopo il rientro dagli spogliatoi, è stato Kladrubsky, su rigore, a regolare i conti e portare lo Sparta Praga al pareggio.

Ancora un altro rigore, questa volta per il Palermo, trasformato da Pinilla, porta gli etnei ancora in vantaggio. Neanche il tempo di esultare e al 62′ Kucka riporta il vantaggio in perfetta parità. Al Renzo Barbera finisce 2-2. Palermo fuori dall’Europa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *