Premier League: Vola in testa l’Arsenal con le magie di Nasri. Il Chelsea non sa più vincere

Di Angelo Mattinò

Sedicesima di Premier League che vede una nuova capolista, un po a sorpresa per la verità; si tratta dell’Arsenal di Arsene Wenger che vince tra le mure amiche il derby tutto londinese contro il Fulham, mattatore della vittoria dei Gunners è Samir Nasri, il franco-algerino è autore della doppietta che decide la partita con una rete più bella dell’altra in cui mostra tutto il suo strepitoso talento che ricorda un altro franco-algerino che ha fatto la storia recente del calcio mondiale, ovvero Zinedine Zidane. Inutile il momentaneo pareggio dell’ex Modena Kamara. Non approfitta dello stop causa maltempo del Manchester United, che avrebbe dovuto giocare a Blackpool, il Chelsea di Carlo Ancelotti che dopo un novembre nero non sembra aver cominciato dicembre al meglio e non va oltre il pari per uno a uno contro l’Everton, vantaggio di Drogba su rigore e pareggio di Beckford nel finale. Sorride il Manchester City di Mancini invece, vittoria per uno a zero al City of Manchester Stadium contro il Bolton, decide Carlitos Tevez dopo una grande azione di Yaya Tourè, Citizens quarti a meno tre dalla vetta. Nel monday night grande serata ad Anfield per il Liverpool di Hodgson che ha la meglio sull’Aston Villa col punteggio di tre a zero, reti di N’gog, Babel e Maxi Rodriguez. Solo un pari per il Tottenham che dopo il vantaggio iniziale di Bassong si fa raggiungere da Gardner a Saint Andrews contro il Birmingham, pareggio anche tra Wigan e Stoke City, due a due tutto nel primo tempo. Pesante sconfitta per il Wolverhampton ultimo in classifica, a Eawood Park contro il Blackburn finisce 3-0. Importante vittoria per il Wba di Di Matteo, 3-1 sul Newcastle, che costa la panchina all’allenatore dei Mcpice Hughton, infine 1-0 del Sunderland sul West Ham.