Test verità per la Lazio a Torino. Due assenze nel Milan a Bologna, Napoli a Genova.

di Franco Avanzini
Flamini e Thiago Silva saranno assenti nella gara della capolista Milan a Bologna che si giocherà all’ora di pranzo. Due assenze importanti, soprattutto quella del difensore, sostituito da Bonera, che comunque presenteranno una squadra ugualmente forte. Sarà la sfida anche tra il difensore Nesta e l’attaccante felsineo Di Vaio. Allenamenti proprio alle ore 12.30 per i rossoneri che cercheranno di allungare in graduatoria nei confronti delle avversarie dirette. Proprio la Lazio è attesa dalla gara più importante della sedicesima giornata. Affronterà, nel posticipo serale della domenica, la Juventus a Torino. Biancazzurri certi di uscire imbattuti dall’Olimpico dove i bianconeri vogliono i tre punti per avvicinare il secondo posto. Assente nella squadra di Reja lo squalificato Radu, al suo posto potrebbe esordire Cavanda. In attacco il duo Zarate-Floccari supportati dal trequartista Hernanes. Occhi puntati in casa Reja su Krasic, pericolo pubblico numero uno. Pronta per lui una gabbia. Del Neri punta sul duo Quagliarella-Iaquinta e sul rientrante Marchisio. Il Napoli, terzo in graduatoria,  giocherà il secondo anticipo, quello del sabato sera, in casa del Genoa. Una gara tra ’fratelli’ tifosi che a braccetto, qualche anno fa, salirono assieme in serie A dopo lo scontro diretto dell‘ultima giornata. Grave l’assenza in casa Mazzarri dell’infortunato Lavezzi sostituito da Zuniga nel trio d’attacco assieme ad Hamsik e Cavani. Il tecnico partenopeo teme la trasferta genovese per la capacità dei Grifoni di farsi trovare preparato agli scontri più importanti. Assente anche Grava per squalifica. Nel Genoa, alla ricerca dei tre punti per salire in graduatoria, rientrerà Milanetto al fianco di Veloso a centrocampo mentre Mesto dovrebbe retrocedere sulla linea dei difensori. In avanti Toni supportato dal ’napoletano’ Palladino. Altro partenopeo in campo sarà Mimmo Criscito.
La giornata si aprirà alle ore 18 con due partite. Una riguarderà Palermo e Parma. Due squadre che si trovano in un buon momento di forma anche se arrivano da risultati opposti. I rosanero reuci dalla battuta d’arresto di Napoli vogliono ritrovare i tre punti per riprendere la marcia in classifica. Assente sulla fascia il ’nazionale’ Cassani, fermato dal Giudice Sportivo per un turno. Rientrerà Bacinovic a centrocampo con il trio delle meraviglie Ilicic-Pastore-Miccoli in attacco. Emiliani che hanno in Crespo la punta ad hoc in questo periodo, con Giovinco al suo fianco e Bojinov in panchina. Marino non potrà disporre dello squalificato Valiani. L’altra invece metterà di fronte Udinese e Fiorentina. Friulani senza Domizzi in difesa sostituito dal Coda mentre nei toscani occhi puntati su Mutu unica punta senza il compagno di reparto Gilardino infortunato.
Non giocherà l’Inter, già ad Abu Dabi per il Mondiale per Club. La gara contro il Cesena è stata spostata al prossimo 19 gennaio 2011 con inizio alle ore 20.45.
Così, domenica pomeriggio, scenderanno in campo solo otto squadre per quattro gare. A Brescia ci sarà l’esordio di Beretta sulla panchina contro la Sampdoria dell’ex Mannini. Rondinelle prive dello squalificato Martinez e, probabilmente, anche di Caracciolo (un ex). Al posto di quest’ultimo giocherà un altro ex doriano come Possanzini. Diamanti e Koné saranno gli altri due terminali del trio d’attacco. Sampdoria invece confermata dopo la vittoria di campionato contro il Bari. Tornare al successo è l’imperativo per il Cagliari contro il Catania. In difesa mancherà lo squalificato Astori sostituito da Perico mentre in attacco sarà la coppia Matri-Nené a cercare di bucare Andujar. Etnei sempre senza Mascara con Maxi Lopez davanti quale unica punta. Altri punti salvezza conterranno a Lecce per i padroni di casa contro il Chievo. Nelle ultime sei gare i pugliesi hanno ottenuto un solo punto perdendo le ultime due gare interne contro le due genovesi. I veneti arrivano dal recupero perso a Bologna. Potrebbe esser l’ultima chiamata per il tecnico di casa De Canio. Chevanton e Corvia assenti nei locali con Ofere e Di Michele in attacco mentre sarà assente Marcolini nel Chievo ma con una coppia Pellissier-Moscardelli molto pericolosa in attacco. Ultima gara del pomeriggio è Roma-Bari. Tutto facile per i giallorossi contro una compagine allo sbando priva di parecchie pedine alle quali si è aggiunto pure lo squalificato Marco Rossi. De Rossi fuori per squalifica nella Roma con Greco a centrocampo ed il duo Vucinic-Borriello in attacco e Totti in panchina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *