La Roma vuol fermare il Milan; Napoli col Lecce, Juventus e Palermo in trasferta.

di Franco Avanzini

Fermare il Milan è l’imperativo del campionato e delle squadre che lo inseguono in graduatoria. Questa volta toccherà alla Roma provarci direttamente a San Siro nella gara che si giocherà sabato sera con inizio alle ore 20.45.

Vucinic assente nei giallorossi e Totti in dubbio sono le ultime novità per il tecnico Ranieri, novità non certo positive. Ma la squadra giallorossa è certa di far risultato a Milano, riaprendo il torneo e rilanciandosi a sua volta in graduatoria. L’accoppiata d’attacco per gli ospiti sarà formata da Menez e Borriello. Allegri, in attesa dell’arrivo di Cassano, sempre più probabile fin da gennaio, mancerà, oltre dei soliti noti, anche di Thiago Silva e Flamini. In difesa spazio a Bonera assieme a Nesta al centro della stessa. In avanti Ibrahimovic pronto a colpire ancora supportato dall’estro di Robinho, Sempre panchina per Ronaldinho.

Non si giocherà Fiorentina-Inter, rinviata a data da destinarsi per l’impegno dei nerazzurri nel mondiale per club. Tutte le altre sfide si giocheranno alla domenica.

La Lazio all’ora di pranzo ospiterà l’Udinese. Assente lo squalificato Brocchi e l’infortunato Floccari, i biancazzurri di Reja vogliono chiudere al meglio un torneo che sta dando soddisfazioni a mille ai propri tifosi. Possibile il ritorno in campo dal primo minuto di Rocchi in coppia con Zarate ed Hernanes quale trequartista. Udinese nel ruolo dell’ammazza grandi ed alla ricerca di un risultato di prestigio in trasferta.

Napoli e Palermo giocheranno nel pomeriggio. I siciliani a Bari contro l’ultima in classifica, colma di infortunati, che non vedono di chiudere l’anno in attesa di tempi migliori (dicasi rientro dei numerosi giocatori fuori). Intanto Ventura ritrova Kutuzov in avanti e gli affianca Barreto. Rosanerocol trio delle meraviglie Ilicic-Pastore-Miccoli in attacco a dar spettacolo e, possibilmente, ad ottenere importanti punti anche in trasferta. I campani invece giocheranno al San Paolo contro Lecce squadra che in trasferta non ha ottenuto molti punti. Napoli lanciatissimo col pronostico che lo vede nettamente favorito e con Cavani, fermo a Genova, che vuol tornare a segnare per raggiungere la vetta della classifica marcatori.

La Juventus giocherà nel freddo di Verona contro un Chievo che, dopo l’Inter, vuole frenare anche la corsa della Madama. Rigoni e Felipe Melo sono i due giocatori assenti per squalifica nelle rispettive squadre. Bianconeri che ritrovano Sissoko a centrocampo mentre nel Chievo Guana dovrebbe prender il posto dell’assente. In coda alla graduatoria il Catania ospiterà un Brescia che Beretta sta cercando di plasmare a propria immagine e somiglianza. Dopo il successo sulla Sampdoria, le rondinelle voglion tornare a far punti anche lontano dal Rigamonti. Doppia assenza negli etnei: Morimoto e Martinho per squalifica con l’ingresso in attacco del giovane Sciacca.

Chi vuole assolutamente ottenere i tre punti è il Cesena di Ficcadenti, a rischio panchina. I bianconeri devono battere un Cagliari che Donadoni sta riportando a livello buono di classifica. Assente nei sardi Nené, il principale protagonista dell’ultimo successo per i sardi. Bogdani unica punta nei romagnoli con il duo Jimenez-Giaccherini alle sue spalle. In Emilia un derby regionale potrebbe scuotere due tifoserie. Parma e Bologna tra soddisfazioni, soprattutto ducali, e preoccupazioni, rossoblu, appena passate con l’arrivo del nuovo presidente, devono recuperare posizioni in classifica. Gara che metterà di fronte due ex genoani, uno per parte, che stanno facendo grandi le rispettive squadre a suon di gol. Crespo, da una parte e Di Vaio sull’altro fronte possono diventare gli ahi della bilancia per far pendere le possibilità di vittoria ad una delle due squadre.

In serata il derby di Genova tra Sampdoria e Genoa di cui parliamo ampliamente in un altro articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *