L’Udinese scavalca la Juventus battendola a domicilio. Del Neri a rischio panchina.

di Franco Avanzini
La crisi in casa Juventus aumenta dopo la sconfitta interna contro la lanciatissima Udinese (2 a 1). I bianconeri di casa giocano un primo tempo senza mordente, fanno qualcosa in più nella ripresa, passano in vantaggio ma alla fine vengono raggiunti e superati da un’Udinese dalla forma straordinaria con giocatori che corrono per tutta la partita senza soluzione di continuità. Torna in porta Buffon dopo la sosta del portiere in Coppa Italia nei piemontesi mentre Di Natale in casa friulana va alla ricerca del 100esimo gol in serie A. Primo tempo che le due squadre giocano al piccolo trotto senza grandi emozioni. Per venticinque minuti non succede praticamente nulla a parte l’ammonizione di Sanchez per comportamento non regolamentare. Stessa sorte capita poco dopo a Martinez. Del Piero prova il tiro a giro ma manca la porta. La replica dell’Udinese arriva allo scadere del tempo con tiro di Isla in diagonale che termina a fondo campo con Buffon che sembrava non poterci arrivare. Si chiudono i primi 45 minuti di gioco senza grandi emozioni, con un gioco farraginoso su entrambi i fronti ed il pubblico alquanto spazientito. Un po’ meglio l’inizio della ripresa con tiro di Del Piero che finisce di poco a fondo campo. La risposta ospite arriva subito con un tiro di Pinzi alzato da Buffon sulla traversa. Finalmente si vede qualche occasioni da gol. Di Natale lo sfiora con un gran tiro sul quale Buffon nulla avrebbe potuto. La Juventus appare in difficoltà ed il portiere bianconero è costretto ad uscire coi piedi per anticipare l’avanzata di Sanchez. Poi al 15’ improvvisamente i padroni di casa passano in vantaggio. E’ un’invenzione di Marchisio che,in mezza rovesciata, non da scampo ad Handanovic. Davvero una grande bella rete. Sei minuti dopo entra Denis per dar maggior peso all’attacco friulano ed esce Inler. Ed al 22’ l’Udinese pareggia. Tiro i Di Natale, respinta corta di Buffon. Sul pallone si getta Zapata che insacca per l’1 a 1. La gara riprende e Del Piero protesta per un mani in area del goleador ospite sul quale l’arbitro però non interviene. Guidolin a questo punto fa entrare Abdi al posto di Di Natale che dovrà rimandare la 100esima rete in campionato. Pinturicchio è scatenato e prova il tiro dalla distanza con sfera di poco alta sulla traversa. Quindi l’arbitro ammonisce prima Grosso quindi Armero entrambi per gioco scorretto.  Quindi Del Neri effettua il primo cambio facendo entrare Sissoko al posto di Aquilani. Ed al 40’ l’Udinese passa in vantaggio con Sanchez che corregge in porta un cross dalla destra di Isla mettendo alle spalle di Buffon. Saltano i nervi a Bonucci che due minuti dopo si fa espellere dall’arbitro per gioco non regolamentare. Juventus in dieci e sulle ginocchia con i tifosi che non sono affatto contenti. L’uomo in più però dura solo un minuto perché Sanchez si fa ammonire una seconda volta e le due squadre tornano in parità numerica. Libertazzi viene lanciato nella mischia da Del Neri al posto di Marchisio. Guidolin replica sostituendo Armero con Coda. Nei restanti tre minuti di recupero non accade più nulla e per l’Udinese è il sorpasso in graduatoria nei confronti della truppa piemontese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *