Calciomercato 2015, risoluzione comproprietà: Berardi riscattato dal Sassuolo

Fiorentina, BerardiCALCIOMERCATO 2015, RISOLUZIONE COMPROPRIETA’ – All’Hotel Hilton di Milano, sede del calciomercato, è stata una giornata infuocata. Temperature roventi, in ballo c’erano le comproprietà da risolvere con il costante terrore di dover terminare il tutto alle buste.

Diverse società, infatti, non hanno raggiunto l’accordo in tempo e hanno dovuto rimandare il tutto ad un secondo momento mentre i principali club di Serie A hanno raggiunto i risultati sperati. Parliamo della Roma che già dalla giornata di ieri aveva l’accordo con il Cagliari per la seconda metà del cartellino di Nainggolan, ora tutto ufficializzato, mentre oggi tenevano banco le situazioni di Benassi e Berardi.

L’attaccante della Nazionale Under 21 è stato riscattato dal Sassuolo e giocherà la prossima stagione nuovamente in neroverde. L’accordo con la Juventus è stato trovato nel primo pomeriggio, il Sassuolo ha riscattato Domenico Berardi per 10 milioni di euro ed i bianconeri potranno acquistarlo nell’estate del 2016, come è accaduto con Zaza.

Non sono stati raggiunti gli accordi invece tra Inter e Torino per il cartellino di Benassi: l’attuale trattativa per Imbula in nerazzurro ha rallentato il tutto che verrà deciso in un secondo momento alle buste; stesso discorso per Simone Verdi: il giocatore gode della stima di Mihajlovic che però vorrebbe puntare su altro in vista della prossima stagione. Anche in questo caso Torino e Milan si rivedranno alle buste.

Infine, il Napoli può tirare un sospiro di sollievo: la società di Aurelio De Laurentis verserà 3.5 milioni di euro nelle casse del Verona per tutto il cartellino di Jorginho che resterà ufficialmente nel club partenopeo. L’Hellas Verona comunica di aver risolto in favore della società SSC Napoli la compartecipazione di Jorge Luiz Frello Jorginho” si legge sul profilo ufficiale Twitter del Verona.

Il capitolo comproprietà è stato, in parte, risolto: ora sotto con la vera sessione di mercato visto che le squadre interessate quest’oggi sono già attive.