Camporese e Sorensen i giovani che avanzano, Lodi prima volta nella Top 11.

Ecco il top undici di questa sesta giornata di ritorno.
1) De Sanctis (Napoli): salva la sua squadra nell’unica occasione in cui la Roma si fa pericolosa. Da sicurezza a tutto il reparto.
2) Camporese (Fiorentina): primo gol in serie A per il giovane della Primavera. Una rete importante che ha rimesso in riga la sua squadra.
3) Paolo Cannavaro (Napoli): nessun dubbio, dalle sue parti non si passa mai. Di piede o di testa le prende quasi sempre lui.
4) Sorensen (Juventus): un ragazzo che non ha paura di nessuno, compreso Eto’o. Grande un recupero sul camerunense.
5) Gattuso (Milan): motorino ruba palloni ma anche pronto a tocchi deliziosi, vedi l’assist per il gol di Cassano.
6) Lodi (Catania): la sua specialità, sin dai tempi di Empoli e Frosinone, sono le punizioni. E questa volta ha fatto due su due, complimenti.
7) Montolivo (Fiorentina): criticato dal proprio pubblico in settimana, ha regalato attimi di bel gioco ed un gran gol.
8) Seedorf (Milan): spesso fischiato dai suoi ingenerosi tifosi, questa volta viene pure osannato all’uscita.
9) Cavani (Napoli): venti reti segnate in 25 giornate, un record per Napoli e per un elemento davvero prezioso.
10) Nené (Cagliari): senza Matri prova lui a sostituirlo al meglio e riesce a trovare la porta in un paio di occasioni.
11) Cassano (Milan): sopraffini assist, un gol rossonero, 100 in serie A con varie maglie, giocatore ritrovato dopo un mesetto anonimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *