ESCLUSIVA SERIEANEWS – Leonardo Ciancarella:”Lo stop dell’Inter? Defaiance, l’avete vista ieri? Napoli, lo scudetto non è un tabù! Champions, più Milan che Roma.

Benvenuti alla prima rubrica targata “Serie A News”, siamo qui per il nono di tanti appuntamenti con Leonardo Ciancarella, giornalista sportivo da 10 anni. Leonardo ha collaborato con TV locali e RadioMilanInter. Attualmente collabora e scrive per Radio24, IlSole24Ore, Goal.com e InterFans.org.

Ciao Leo, contro la Juventus abbiamo assistito ad uno stop brutale dell’Inter, che è sembrata stanca e svogliata, e ad una grande Juventus (forse grande per demerito dell’Inter?). Cosa è successo?
Una partita storta può capitare, la squadra vista in campo sembrava una brutta copia di quella di Benitez di inizio stagione ed invece venivamo dalla sfavillante partita con la Roma. Penso che la risposta sia da dividere in due parti, da una parte Delneri è sempre stato un allenatore difficile per l’Inter ed ha chiuso benissimo gli spazi, dall’altra la squadra di Leo ha peccato in personalità, siamo rimasti un pò tutti stupiti.
E’ un evento o l’effetto Leonardo sta svanendo?

Nessun effetto che svanisce, ricordiamoci dov’era la squadra prima che lui arrivasse. Ricordo anche che mancano Lucio e Samuel a questa squadra e che vogliono dire tantissimo, se poi aggiugiamo Milito e Stankovic.
Nessuno pronuncia la parola scudetto a Napoli, ma la squadra azzurra non ha intenzione di fermarsi: lo Scudetto è davvero possibile?
Spero di si credo di no. Il Napoli è una fantastica realtà che sta lottando per lo scudetto ma balla sul filo. Da una parte ad un certo punto dovrà decidersi tra Uefa e campionato e dall’altra ha dei giocatori senza sostituti e insostituibili, e penso a Cavani e Lavezzi.
Cavani vero Matador, è un anno fortunato o Mazzarri gli ha trovato la posizione a lui più adatta?
Un pò entrambe, non ci confondiamo, la squadra gioca tutto per lui che si muove quasi sempre sul limite dell’area. Maggio e Dossena crossano per lui, Lavezzi sgroppa e prende calci per lui, idem Hamsik. Difficile che altri segnino e quindi forse non vale 20 gol ma sta ugualmente facendo cose straordinarie.
Risultato ok per l’Inter ieri sera, ma il gioco non è ancora ottimale. Quel che conta è la vittoria o Leo deve migliorare l’aspetto “prestazione”?
L’Inter sta giocando ogni 3 giorni da un mese e dovrà continuare a farlo, è chiaro che il ritmo ne risenta. In più Leonardo sta facendo giocare quasi sempre gli stessi per volontà ma anche perchè costretto, adesso è rientrato Stankovic ma sono ancora fuori Chivu per squalifica e Lucio per infortunio, quindi c’è poco spazio per far rifiatare i giocatori. Adesso conta solo la vittoria e comunque quest’Inter ha fatto vedere anche del bel calcio.
Roma e Milan, che fallimenti in Champions. Quante sono le possibilità che queste due italiane supereranno il turno?

Poche. Più al Milan che la Roma. Il Milan ha la struttura e la squadra per provarci e poi il Tottenham non è il Barcellona quindi una eventuale eliminazione sarebbe una figura pessima. La Roma paga un momento di confusione totale, questa vicenda del cambio societario si trascina da troppo, l’allenatore è stato delegittimato e non riconfermato, i giocatori in scadenza non sanno cosa fare. Come si può fare bene in questi casi?
E l’Inter che farà?

Chi lo sa? Il Bayern sta benissimo adesso ma vedo un confronto aperto. certo che passare con il Bayern potrebbe spalancare porte che prima non si ritenevano possibili.
Stop anche per il Barcellona: gli alieni si piegano di fronte ad un grande Arsenal che ribalta il risultato: chi passerà il turno in questo caso?

Spero l’Arsenal ma credo il Barcellona. Le due squadre migliori d’Europa al momento probabilmente. Mi piace la squadra inglese mentre forse una qualche flessione si vede nei blaugrana