Di Vaio punisce con una doppietta una brutta Juventus. Bianconeri fischiati.

di Franco Avanzini

La Juventus si sta perdendo e Del Neri non sa più che pesci pigliare. La squadra bianconera, nel momento del rilancio dopo la sconfitta di Lecce, cade ancora, questa volta in casa, contro Di Vaio ed il suo Bologna. Finisce 2 a 0 con doppietta proprio dell’ex attaccante juventino. Iaquinta-Matri coppia offensiva scelta da Del Neri, con Chiellini sempre sulla fascia sinistra ed il duo Martinez-Krasic a centrocampo. Senza lo squalificato Ramirez, la coppia gol del Bologna è invece formata da Di Vaio (un ex) e Meggiorini. In difesa rientra Britos con la riconferma di Esposito. Inizio di gara alquanto equilibrato con il Bologna che non si chiude in difesa cercando di controbattere alle offensive juventine. Nessuna conclusione nei primi dieci minuti di gara nonostante alcuni calci d’angoli battuti dalle due squadre. Ci prova quindi di testa Felipe Melo su azione d’angolo ma la parabola della sfera è sbagliata e finisce sul fondo. Lo stesso brasiliano e Martinez ci provano in rapida sequenza da fuori area di rigore ma entrambe le conclusioni vengono ribattute dalla difesa. La Juventus insiste con più convinzione asseragliando la difesa dei rossoblu ospiti. Al 14′ Chiellini serve Matri che ci prova da centro area ma la conclusione è sballata e la palla si perde fuori dello specchio della porta. La gara fatica a decollare. Crossa Krasic, conclude Bonucci ma anche in questo caso la conclusione viene respinta. Finalmente al 24′ ci prova pure il Bologna con un assist di Casarini per Rubin e conclusione verso la porta di quest’ultimo con il pallone che si spegne a fondo campo. Due minuti dopo Felipe Melo e Iaquinta si fanno vedere con due belle conclusioni bloccate dal portiere ospite Viviano. Quindi ci prova Bonucci su punizione ma la mira è sbagliata e la palla finisce sopra la traversa. Alla mezzora si infortuna Esposito e Malesani è costretto a sostituirlo con Mutarelli. Al 33′ Matri cede palla a Iaquinta che tira senza centrale il bersaglio grosso. Poche emozioni e tanti interventi fallosi, gara scorbutica. Non succede in pratica nulla per dieci minuti poi Chiellini di testa impegna Viviano con un colpo di testa. E’ l’ultimo tentativo di un primo tempo piuttosto opaco che si conclude sul giusto nulla di fatto. La ripresa si apre con una doppia sostituzione in casa Juventus. Del Neri manda in campo il duo Del Piero-Toni togliendo Iaquinta e Martinez. I due ingressi non combinano granché ed al 4′ la Juventus viene punita dall’ex Marco Di Vaio. Il giocatore ospite, ricevuta palla da Mutarelli, spara un bel destro in diagonale che non da scampo a Storari. Clamoroso vantaggio felsineo al Comunale di Torino: 1 a 0. Locali che spingono subito alla ricerca del pareggio. Ci prova Marchisio ma la conclusione viene respinta. Il Bologna attua una buona tattica del fuorigioco e molte volte gli avanti di casa finiscono frenati dalla classica bandierina alzata del guardalinee. Di Vaio dalla distanza manda fuori la sfera e sull’altro fronte ci prova Alex Del Piero ma anche in questo caso la mira non è precisa. Al 17′ Del Piero prova la conclusione ma Viviano para. Primo giallo della gara per Mutarelli. Tre minuti dopo Del Piero cede palla a Bonucci che tira però sopra la traversa. Al 21′ il Bologna però raddoppia ancora con Marco Di Vaio che, servito da Meggiorini, colpisce di destro mandando la palla nell’angolino basso del portiere juventino, vanamente proteso in tuffo. Del Neri tenta il tutto per tutto togliendo Grygera ed inserendo Pepe. Del Piero non si abbatte e ci prova al 25′ dalla distanza ma Viviano para. Viene quindi ammonito Britos per gioco falloso che poco dopo si infortuna e viene sostituito da Malesani con Cherubini. Al 36′ cross di Del Piero, colpo di testa di Bonucci con pallone che termina fuori. Cinque minuti dopo da un cross d Pepe giunge un tiro di Toni con palla respinta da Viviano. Al 43′ viene ammonito Pepe per un intervento falloso ed un attimo dopo Malesani opera l’ultimo cambio facendo entrare Buscè al posto di Meggiorini. Chiellini da fuori area prova a bucare Viviano che però blocca a terra.E’ l’ultima occasione di una gara che si chiude coi fischi del pubblico bianconero diretto ai propri beniamini. Grande festa in casa Bologna: cancellata la sconfitta casalinga contro la Roma nel recupero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *