Milan eliminato nonostante gli attacchi. Finisce 0 a 0. Passa anche lo Schalke 04.

di Franco Avanzini

Il Milan viene eliminato dal Tottenham pareggiando in Inghilterra 0 a 0. I rossoneri hanno attaccato con buona continuità contro una squadra che ha pensato solo a difendersi senza mai rendersi pericolosa in maniera seria. Così dopo la Roma pure la squadra rossonera deve abbandonare la Champions ed ora non rimane che l’Inter, la settimana prossima contro il Bayern a Monaco, per riuscire a portare qi quarti di finale una squadra della nostra Italia.

Nel primo tempo il Mian crea almeno tre buone opportunità per passare in vantaggio. La più clamorosa arriva al 26′ con Pato che approfitta di una incertezza del potiere Gomes ma la sua conclusione a botta sicura viene deviata da Gallas sulla linea di porta. Ancora il brasiliano su servizio di Ibrahimovic impegna, sei minuti dopo, il portiere inglese che si salva seppure in maniera fortunosa. Anche al 42′ Gomes non è sicuro sul cross di Abate ma la difesa libera. Praticamente nullo l’attacco del Tottenham.

Anche la ripresa non cambia con il Milan che attacca e gli avversari che si difendono senza impensierire Abbiati. Minori però le opportunità da gol. La più importante giunge nel recpero con Robinho ma la conclusione, da buona posizione, termina sopra la traversa.

Nell’altra gara della serata, lo Shalke 04 supera 3 a 1 il Valencia ed approda ai quarti di finale. in vnatgaiio vanno gli spagnoli dopo 17 minuti. Topal crossa, interviene Ricardo Costa che insacca di testa battendo Neur. I tedeschi pareggiano al 40′ su punizione con Farfan. Nulla da fare per Guaita. Davvero un calcio piazzato molto preciso. Il primo tempo si chiude sull’1 a 1 un risultato che manderebbe le due squadre ai supplementari dopo l’identico risultato dell’andata.

Nella ripresa lo Shalke 04 passa in vantaggio al 7′ con Gavronovic che riprende una corta deviazione di Guaita sulla conclusione di Farfan per portare i suoi ai quarti di finale. Il Valencia ci prova sino alla conclsuioone, Neuer è bravo in alcune circostanze ma la squadra germanica chiude la pratica la 49′, dopo una traversa di Gravanovic, con Farfan, doppietta per lui, che in contropiede non da scampo al portiere spagnolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *