Tra crisi e felicità, Roma e Lazio si sfidano. Per Reja, Roma bestia nera.

di Franco Avanzini

Una Roma ride, un’altra Roma piange. Sulla sponda biancazzurra la felicità letta anche sul volto di Reja, è un po’ l’emblema di tutta la stagione sportiva. La tristezza, sulla sponda giallorossa, è invece il leit motiv di questa maledetta annata che ha visto la squadra abdicare pure in Champions League contro una squadra non certo di primo spessore come lo Shakhtar Donets di Mircea Lucescu.

I processi sono aperti per tutti i giocatori ora di Montella e prima di Ranieri. Qualcuno, Adriano, ha già abbandonato la baracca ed è tornato in Brasile dove ha ritrovato il sorriso oltre al Carnevale di Rio ed alle belle donne. Qualcun altro, Borriello, potrebbe anche decidersi di lasciare la Capitale a fine stagione. Un Borriello che sperava di poter bissare la stagione di Genova, sponda Genoa, quando, qualche stagione fa, realizzò 19 reti, il massimo per lui in un campionato che lo avvicinò notevolmente alla maglia Azzurra della Nazionale ma che a Roma ha, sinora, trovato solo delusioni e poche reti.

Alla Lazio invece è una festa continua anche se un piccolo caso, dicasi e leggasi Zarate, avrebbe potuto spaccare lo spogliatoio che invece il tecnico Reja ha saputo tenere in piedi con la sua saggezza e grazie, ovviamente, ai risultati positivi che non sono quasi mai mancati. Lo stesso presidente Lotito è intervenuto in merito rimettendosi completamente nelle mani del proprio allenatore. Come a dire: Zarate giocherà solo se lo vorrà l’allenatore. In caso contrario si siederà in panchina, per buona pace di tutti e del giocatore in particolare.

Rosi è Brighi sono fuori per squalifica nella Roma mentre Dias e Diakitè sono out per infortunio nella Lazio anche se il primo ha ancora una speranziella di poter scendere in campo. Montella dovrebbe optare per il duo Vucinic-Totti in campo con Borriello e Menez in panchina mentre Reja potrebbe mandare in campo, al fianco di Floccari, proprio Zarate. Mauri in preallarme per il centrocampo dove Matuzalem e Ledesma saranno la cerniera del centrocampo.

Edy Reja non ha mai battito la Roma nei suoi 10 precedenti nei quali ha subito ben 8 sconfitte e soli 2 pareggi. Tra l’altro, in casa, su 6 gare ha sempre perso subendo ben 16 reti. Sono 75 i derby in casa della Roma con un 28 vittorie giallorosse, 32 pareggi e 15 laziali. Biancazzurri che non vincono in casa dei ‘cugini’ dal 1997 quando si imposero 2 a 1 in Coppa Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *