Borriello-Milito assieme? Il Genoa ci prova. Intanto controlla Vossen e si coccola il duo Destro-Paloschi.

di Franco Avanzini

Diego Milito e Marco Borriello in attacco per una squadra chiamata Genoa. Non è fantamercato ma una possibilità per la prossima stagione. Non stiamo delirando, tutt’altro. La storia è facile da raccontarsi.

Dunque, Milito è passato all’Inter per vincere qualcosa nel nostro campionato ed in Europa e l’obiettivo è stato centrato. Quest’anno però, oltre ad Eto’o, la formazione del presidente Moratti si è rinforzata anche con l’arrivo a gennaio di Pazzini. Si aggiungano gli infortuni, sconosciuti negli anni genovesi, che hanno attanagliato il giocatore di Bayres in questa stagione ed una voglia mai sopita di poter rivestire il rossoblu.

Quanto a Borriello, il centravanti a Roma è stato messo un po’ in disparte. Totti, Vucinic e Menez lo sopravanzano ed il giocatore è spesso relegato a scaldare la panchina. Lui vorrebbe giocare, si è anche lamentato ma ciò non ha sortito alcun effetto. Si tenga conto inoltre che con il Genoa, in una stagione, segno 19 reti, cifra alla quale Borriello non è mai arrivato né a Milano né tanto meno a Roma. Anche a lui è venuta un po’ di saudade del mare Ligure. In questo caso si è mosso pure il presidente genoano Enrico Preziosi. L’affare potrebbe realizzarsi.

In attacco però il Genoa guarda pure al futuro. Paloschi e Destro sono certamente attaccanti che, tra qualche anno, potrebbero diventare due elementi da nazionale maggiore. Floro Flores è una garanzia ed in queste ultime gare si gioca il riscatto dell’intero cartellino nei confronti dell’Udinese. Poi si sono il ghanese Boakye, già in gol in serie A e puntero principe del torneo Primavera nel quale il Genoa è primo nel girone A (dove tra l’altro si trovano squadroni quali Juventus, Fiorentina e Sampdoria) con parecchi punti di vantaggio e dove potrebbe arrivare il talento belga Vossen del Genk. Un attaccante che molti club europei hanno preso di mira ma che il Genoa potrebbe assicurarsi grazie all’amicizia esistente con la squadra della massima divisione belga. Eppoi c’è sempre Palacio che si sta confermando a grandi livelli e che è entrato nel mirino dell’Inter. Preziosi farà di tutto per tenerlo. Il giocatore vuole rimanere a Genova almeno sino al 2013, data in cui scadrà il contratto per poi far ritorno in Argentina per giocare le ultime stagione della sua carriera.

Insomma il presidente preziosi si è già mosso, tra vecchie conoscenze, novità e giocatori già presenti in rosa, per creare una super coppia da poter ripercorrere i fasti di altri attaccanti che hanno fatto bene nella città della Lanterna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *