La sosta fa meglio al Milan. L’Inter punta sulla Champions e delude. Bene Van Bommel, male Chivu.

Qui di seguito le pagelle del derby.

MILAN

Abbiati 7: poco impegnato ma sempre preciso e puntuale. Grande soprattutto sul colpo di testa di Thiago Motta.

Abate 6.5: un suo tiro sbagliato porta Pato a raddoppiare. Sfonda agevolmente sulla fascia destra senza trovare grandi ostacoli.

Nesta 7: preciso, puntuale e sempre a testa alta. Che dire di più? Una gara perfetta e senza sbavature.

Thiago Silva 7: centralmente non ha nulla da invidiare ai migliori difensori del Mondo. Ha una velocità incredibile che mette in atto soprattutto per chiudere Eto’o.

Zambrotta 6: non si fa vedere molto, commette alcuni falli pericolosi e solo al terzo intervento viene ammonito.

Gattuso 6.5: la grinta fatta a persona. Una gara di quelle tutto cuore con interventi provvidenziali (dal 4’ st Flamini).

Van Bommel 7: davanti alla difesa è insuperabile. Strappa tanti palloni dai piedi avversari. Sicuramente una prova da vero orange.

Seedorf 7: i fischi non lo hanno mai turbato e questa volta riesce anche ad ottenere molti applausi. Cosa si vuole di più?

Boateng 6.5: giocatore importante per il centrocampo rossonero. Sarà riscattato dal Genoa il prossimo anno, diventando sicuramente un giocatore basilare per i rossoneri.

Pato 8: immenso. Finalmente diventa protagonista in una gara di prim’ordine. La sua velocità manda in tilt tutta la difesa nerazzurra (dal 38’ st Emanuelson: sv).

Robinho 6.5: ha tante occasioni per segnare ma non le sfrutta. Buona la sua gara, corre tanto, meritava la rete. (dal 34’ st. Cassano: sv)

INTER

Julio Cesar 7: incolpevole sui gol subiti, ne evita anche un paio soprattutto su Robinho. Come capita quasi sempre, lui, il suo, lo fa sempre.

Maicon 6: ci si aspettavano da lui le proverbiali sgroppate sulla fascia ed invece è rimasto rintanato dietro senza provare qualche sortita in avanti.

Ranocchia 6.5: a parte una piccola sbavatura sul primo gol, l’ex genoano ha messo in mostra grande tranquillità e buoni interventi difensivi.

Chivu 4: abituato sulla fascia si trova a mal partito centralmente. Prima combina il pasticcio scontrandosi con Ranocchia in occasione del gol milanista quindi si fa prendere in contropiede da Pato e viene espulso giustamente.

Zanetti 5.5: un capitano spento, poco lucido e raramente capace di mettersi in mostra. Una prova incolore come molti dei suoi compagni.

Cambiasso 5.5: troppo stanco dopo la gara con la sua nazionale per poter tenere i ritmi dei suoi dirimpettai milanisti. (dal 25’ st Stankovic)

Thiago Motta 6: sua l’occasione più importante di testa con Abbiati che gli nega la gioia del gol. Finisce per nascondersi dietro le maglie avversarie.

Sneijder 5: troppo nervoso, lascia campo al suo amico avversario Van Bommel che fa quel che vuole. Fuori gara completamente.

Pandev 6: si danna l’anima, prova a combinare qualcosa di buono e cerca di concludere verso la porta senza mai creare problemi. (dal 7’st Cordoba)

Pazzini 5: solo in un caso, nel primo tempo, si fa vedere. Poi si inabissa tra le maglie della difesa rossonera. (dal 17’ st Milito)

Eto’o 6: la sufficienza solamente perché si batte e cerca di portare un po’ di scompiglio nella difesa avversaria ma sbaglia pure il possibile gol del pareggio in maniera incredibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *