Champions League, super Barcellona: “manita” allo Shakhtar. Colpaccio United, 0-1 al Chelsea

E’ appena terminata la giornata d’andata per quanto riguarda i quarti di finale di Champions League. Le partite disputate in questa serata sono state due: la prima ha visto al Camp Nou gli ex campioni d’Europa del Barcellona sfidarsi contro lo Shaktar Donetsk, la seconda ha proponeva allo Stamford Bridge di Londra la sfida tra Chelsea e Manchester United.

Il Barcellona ha intenzione di colpire subito gli ucraini e ci riesce alla perfezione: dopo 2 minuti i blaugrana sono già in vantaggio grazie al gol di Iniesta. Superato il colpo a freddo, è proprio lo Shaktar a creare le occasioni più clamorose sfruttando il contropiede, ma è ancora una volta il Barcellona a saper sfruttare meglio le occasioni e capitalizzarle. Dopo 53 minuti, infatti, gli spagnoli sono sul 3-0 grazie ai gol di  Dani Alves e Pique.

La partita a questo punto sembra quasi chiusa a favore dei blaugrana, ma è presto detto. Al 59′ minuto infatti, Rakitskiy accorcia le distanze. Ma neanche il tempo ed il Barcellona rovina la festa perchè Keita piazza il 4-1. La manita arriva, poi, a 4 minuti dal termine grazie al gol di Xavi. Blaugrana ad un passo dalla semifinale, dove molto probabilmente si troveranno di fronte l’altra squadra spagnola allenata da Mourinho, il Real Madrid, che ieri ha battuto il Tottenham per 4-0.

A qualche migliaio di kilometri di distanza, precisamente a Londra, nello stesso momento si giocava la più classica delle partite tra due squadre inglesi in Champions League. Di fronte due tra i migliori allenatori in circolazione: Ancelotti e Ferguson, in campo, nello Stamford Bridge, Chelsea e Manchester United.

Di sicuro ciò che si è visto in numero minore rispetto alla partita del Barcellona sono i gol, ma lo spettacolo in questa partita non si è fatto desiderare. L’unica rete della partita, infatti, la sigla Wayne Rooney, che insacca Cech dopo 24 minuti grazie ad un assist del capitano dei Red Devils Ryan Giggs. La rete dell’attaccante inglese, anche se unica, assicura a Ferguson più di un piede alle semifinali di Champions, in quanto, per gli uomini di Ancelotti, che nel finale di partita sono sembrati spenti, sarà un’impresa più che ardua riuscire ad espugnare l’Old Trafford.

Unica nota negativa della partita, che ha fatto in modo che tutto il Chelsea uscisse dal campo arrabbiato con l’arbitro, è stato il contatto in area a pochi minuti dal termine tra Evrà ed Anelka nell’aria di rigore del Manchester. Il giudice di gara ha deciso di lasciar correre, il rigore c’era ed anche in modo netto, impossibile non chiamare.

United vicino alla semifinale, dove incontrerà la vincente tra Schalke ed Inter, che a questo punto sembra essere proprio la squadra tedesca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *